cerca

Divorzio alla tedesca (Kasper & Popper)

11 Marzo 2014 alle 11:58

Fatto salvo che pubblicare un articolo non è considerabile peccato mortale (quindi anche per chi legge il Foglio "anima mea servabitur" - ma da quale sì alta Procura avete avuto il pizzino?), mi è sfuggito, nella approfondita discussione, il punto di vista per esteso degli ortodossi, che hanno già esperienza sul problema. In seconda istanza, propongo di applicare il metodo scientifico per analizzare la situazione, con uno studio retrospettivo; verificare la variazione del numero di separazioni nella popolazione cattolica prima e dopo la riforma del Concilio e paragonarla con quella della popolazione ortodossa (se proprio vogliamo una variabile temporale anche per questi ultimi, mettiamoci la caduta dell'URSS, che rappresenta un cambiamento sociale). Poi, se il risultato fosse significativo, passare ad un'analisi multivariata su liturgia e tutte le variabili che appaiono rilevanti; identificata la variabile associata alla separazione, si agisce lì. Diversamente, gli argomenti del dibattito corrono il rischio di essere elementi di letteratura, non discernimento del vero. Se Agostino era psicologo, Tommaso era scientifico -ante litteram.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi