cerca

Dio del pallone

19 Ottobre 2012 alle 11:00

Sono un grande estimatore di Messi ma non sono assolutamente d'accordo con il vostro articolo a proposito del migliore di sempre. Bisogna avere i numeri per confrontarsi con Pelè, ma obiettivamente nessuno li ha. E' soltanto la smania di tanti nel voler sempre confrontare il campione di turno con l'asso brasiliano. Ma non c'è niente da fare, i numeri sono impietosi per i vari concorrenti: campione più precoce, più longevo (altro mondiale vinto 12 anni dopo), giocatore completo, numeri eccezionali, fisico da atleta, ma poi la cosa più grande, e cioè lo stile (basta vedere le rovesciate, i colpi di testa, le finte di corpo, il calcio elevato ad arte). Vorrei poi ricordare che Pelè è stato eletto dal CIO, cioè dalla massima istanza sportiva mondiale, atleta del secolo, quindi non solo calciatore, davanti a mostri sacri della storia dello sport come Jessie Owens, Muhammad Alì, Carl Lewis, Michael Jordan e via dicendo. Questo è lo stato dell'arte. Ah sì! I 1281 goal, va bene... relativo... ma bisogna farli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi