cerca

Parva et misera, sed apta nobis

14 Febbraio 2012 alle 15:00

La filologia germanica sostiene che i tedeschi sono i diretti discendenti dei greci, la Sehensucht verso l’Ellade è il carattere della sua letteratura e della sua aspirazione vacanziera alla trasparenza dei suoi mari, il mito della superiorità indoeuropea – che tanta fortuna ha avuto in Germania(?) – trova le sue radici nell’archeologia tedesca, ma la Grecia per Berlino è Sparta, severa, militare (se è vero che Berlino impone i suoi bombardieri), licurgica, mentre Atene è la città di Pallade, protettrice di quel politropo Ulisse, che ingannò il ciclope, come ora i suoi discendenti hanno ingannato le agenzie di rating sul loro debito, e con questo? Non si sapeva? Già Catone diceva che i greci sono inaffidabili. Se vogliamo trovare nella tradizione un calepino sulla sua natura potremo paragonarla solo a Napoli, urbs graeca per eccellenza. E con ciò? La Grecia è stata cooptata in Europa non perché fosse un’economia, ma perché è una bandiera; è la regione più orientale del continente a cui ha dato nome e ha difeso dall’assalto Persiano facendo vallo alla barbarie, che ancora da quei confini minaccia l’Europa, conserva una scrittura mai diventata latina, come il suo cristianesimo, il sirtaki è ancora l’onda omerica, che si infrange sulle nostre scogliere, nella partita doppia del dare e dell’avere è ancora creditrice verso di noi. Si sa che i beni immateriali non entrano nel computo dei bilanci, ma appunto per questo l’economia non è una scienza politica. Le multinazionali si decorano con il lusso della beneficenza e così occultano le loro vessazioni a quegli stessi verso i quali si mostrano benevoli, la stessa cosa vale per le economie interconnesse; non si può trattare quel popolo violando il solco che la giustizia cosmica pone ad ogni azione umana. I greci hanno insegnato al mondo che gli dei sono custodi e vindici di ogni hybris. Sparta pose tiranni ad Atene, ora è solo uno sperduto villaggio. Non basta a Berlino la memoria della sua storia recente?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi