cerca

Dibattere sulle questioni dell'Expo 2015

23 Settembre 2011 alle 11:07

L'organizzazione dell'Expo 2015 ha avuto ritardi notevoli su tutti i fronti. Molte città ed ambiti territoriali stanno promuovendo l'attenzione ed una serie di iniziative volte a proporre una lettura dell'occasione espositiva, occupandosi però soprattutto o solamente al sito espositivo o spesso superficialmente solo ad altre regioni interessate. La definizione, studio ed approfondimento delle identità urbane, la funzione delle infrastrutture nella costruzione del territorio regionale e nazionale, la rete di trasporti ferroviari e dei sistemi aeroportuali, il ruolo delle vie d'acqua nel paesaggio su scala regionale e nazionale sono elementi inscindibili per l’EXPO del 2015 e per il futuro dell’Italia e del mondo. Ma l’attenzione sull’EXPO, soprattutto per il tema fondamentale dell’EXPO2015 riferito all’alimentazione, “Feeding the planet, energy for life” = “Nutrire il pianeta, energia per la vita”: induce a sviluppare relazioni, rapporti e confronti tra varie realtà del mondo, che permetta di dare voce non solo ad architetti, ingegneri, professionisti, imprese, ma anche ad associazioni ed organizzazioni internazionali che devono cercare di ideare, creare e realizzare interventi in ogni parte del mondo per portare acqua e benessere ovunque. Il tema relativo all'Expo è quello di proporre uno sguardo sul mondo e sui suoi squilibri e non solamente sulle difficoltà dovute all'organizzazione di un evento espositivo che abbiamo il merito, l’onore e l’onere di ospitare. Allora dobbiamo migliorare, in modo sinergico, tutti i rapporti con ogni autorità ed organizzazione in ogni parte del mondo per progettare e realizzare tempestivamente opere indispensabili alla sopravvivenza delle popolazioni che vogliono essere aiutate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi