cerca

Andare oltre il pessimismo

8 Marzo 2011 alle 11:30

Un lettore insegnante, parlando della scuola,ha evidenziato un desolante pessimismo circa le funzioni della stessa e sulla presunta formazione degli studenti. Dice: "la scuola non serve a nulla","gli studenti diplomati sanno poco o niente"(vero!), gli insegnanti non hanno alcun ruolo fondamentale nell'educazione dei ragazzi,anche perché il modesto stipendio che ricevono non è adeguato al ruolo che si presume debbano avere. Su quest'ultimo punto obietto che svolgere una professione bene o male è indipendente dal guadagno e valgono invece le capacità e il senso di responsabilità di ciascuno. D'accordo invece sul fatto che il degrado della scuola è iniziato da quando è mancata quella selettività in virtù della quale andava avanti chi,anche faticosamente,si impegnava negli studi e al termine del ciclo della scuola superiore arrivava con una certa preparazione culturale che lo metteva in grado di frequentare l'Università. Oggi la scuola di massa manda avanti tutti,ed è diventata un carrozzone trainato a fatica da insegnanti demotivati anche perché capiscono di non contare niente. Vi si ritrovano studenti volenterosi e ragazzi del tutto disinteressati,che però quasi sempre riescono a "strappare" ugualmente,senza alcun merito, un diploma che non vale niente. Resta il fatto che indietro non si torna. E si deve salvare il salvabile. Bisogna riconoscere che la scuola deve essere accessibile a tutti quelli che vogliano frequentarla, ma gli insegnanti hanno il compito impegnativo di educarli almeno a quei valori umani che promuovono la dignità dell'uomo,e devono farlo prima di tutto con l'esempio.Non è facile ma neppure irrealizzabile,ed è una "missione" anche questa. Non si deve cedere ad un inquietante pessimismo;è importante coltivare la fiducia che,anche se a piccoli passi,la situazione possa migliorare. Del resto, ciò che maggiormente gratifica,in ogni campo,è la coscienza di aver fatto del nostro meglio per realizzare qualcosa di positivo, anche se i risultati non sono immediati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi