cerca

Ragazzi a scuola oggi

3 Marzo 2011 alle 13:00

Ai miei tempi studiare era molto più semplice di quanto non lo sia oggi e per le stesse ragioni era più facile tenere unita una famiglia. Ai famigerati “miei tempi” il massimo della distrazione era la tv in bianco e nero, rin tin tin alle 5 del pomeriggio per noi bambini e Lascia o raddoppia per gli adulti. Oggi tutti noi siamo sovrastati da un “occaso pien di tentazioni”. Ahimè, non più “voli”, tentazioni. Oggi i ragazzi hanno innumerevoli tentazioni informatiche e altrettante tentazioni concrete che li distraggono dallo studio, a partire dalla facilità di relazioni sessuali. Lo stesso vale per gli adulti, e qui mi ricollego al paragrafo di apertura. Per gli insegnanti è di conseguenza molto più difficile attrarre la curiosità degli studenti, conquistare la loro attenzione; per i ragazzi è estremamente più faticoso mantenere l’attenzione concentrata nello studio, specialmente per i maschietti, dato che la tentazione per antonomasia, anzi, la tentazione ancestrale per il maschio, ce l’hanno a portata di mano: la compagna di banco. Per spiegarmi: in seconda ragioneria (15 anni) c’era una sola ragazza che pomiciava, si chiamava Elda era ripetente e il suo ragazzo veniva dalle serali e aveva 3 0 4 anni in più. Ripeto, distrazioni ce n’erano molte meno! Penso che questo sia oggi uno dei principali problemi della scuola. Far ‘sì che gli studenti abbiano la volontà di un impegno serio e costante nel lavoro scolastico, come suggerisce Vittoria Boe, è la vera sfida che gli insegnanti potranno vincere solo se avranno passione nell’insegnamento, un’efficacie tecnica di comunicazione e un’approfondita conoscenza dei meccanismi psicologici giovanili. Il romanticismo dei maestri cari a De Amicis oggi non basta più: occorrono maestri appassionati al loro lavoro ma, soprattutto, professionalmente preparati. Purtroppo la scuola ha molti dipendenti statali, persone per bene, per carità, ma che ben difficilmente potranno svolgere il loro compito in modo soddisfacente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi