cerca

I Novissimi

3 Gennaio 2011 alle 16:00

Il cristianesimo è fondato sul sangue dei martiri, non quelli che vanno incontro volontariamente alla morte, come i kamikaze, ma quelli che contro la loro volontà sono messi in croce (come Pietro a cui è predetto che da vecchio sarà condotto dove lui non vuole). Ne contiamo altri 21 a capodanno, presagio di tutti quelli che verranno durante il 2011. La cultura cristiana è morta in Europa, esistono moltissimi santi ignoti alle cronache, ma le radici culturali del cristianesimo sono in via di estinzione. Aver sostenuto per secoli che la guerra tra i popoli ha una origine economica (mentre è l'evento economicamente più disastroso) ha indebolito le resistenze immunitarie dell'Occidente, che contro eventi così apocalittici non ha da opporre altro che l'invito alla concordia e alla conciliazione dei popoli, mentre proprio perché essi hanno un diverso cuore e abitano sotto un diverso cielo si affrontano in battaglia. Questa provocazione se non produce reazioni forti, illude il nemico di poter procedere e scatenare un conflitto ancora più cruento, come accade nelle manifestazioni studentesche ove la violenza è scatenata da un tacito messaggio di impunità ricevuto dalle istituzioni. Il terrorismo ammonisce che la guerra non è scatenata dagli uomini,( che al massimo la combattono e scontano) ma da forze più grandi di loro, quelle che all'origine del mondo si combatté in cielo tra le schiere degli angeli di Michele e dei demoni di Satana. Sulla terra ogni esercito veste l'uniforme celeste, ma solo dai frutti si riconosce l'albero; è avvenuto con il nazionalismo, il nazismo, il comunismo e avviene negli ultimi tempi con il fondamentalismo. A differenza delle precedenti non ci sarà storico vivente che potrà tramandare il racconto di questo conflitto, perché sarà apocalittico, come ha avvertito a Fatima la Vergine nel suo terzo segreto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi