cerca

Kulturkampf ministeriale

15 Ottobre 2010 alle 08:00

Tremonti è più saggio di Bondi, la loro querelle sui finanziamenti alla cultura ripete l'eterna discrasia fra i politici e i poeti che trova in Platone il più lucido risolvimento per la salvaguardia del destino comunitario: l'espulsione di Omero dalla Città corrisponde all'esorcismo dei falsi dei che ispirano la divisione civile invece delle virtù politiche e quindi la sedizione in luogo della giustizia. L’aforisma di Goebbels sulla pistola a cui metteva mano ogni volta che sentiva parlare di cultura rende conto della persistenza della tradizione platonica nel pensiero politico, noi lo riferiamo solamente al conatus sese conservandi di un regime totalitario ma in verità esso trasduce in età contemporanea il giudizio invariante sull’intellettuale secondo la saggezza politica propria di tutti i grandi imperatori, da Federico II fino a Berlusconi. Non è un caso che sia la sinistra, figlia spiantata di una dottrina filosofica inadempiente, a monopolizzare la cultura o quantomeno la retorica sulla cultura, mentre i vincitori dell’agone elettorale, Bossi e Berlusconi, non si preoccupano di fornire al proprio schieramento una sistematizzazione o giustificazione ideologica. Platone non è infine diverso da Omero e infatti viene a sua volta fisicamente espulso dalle città in cui tenta di realizzare il proprio progetto utopico. La nostra riverenza per la cultura è solo un residuo vestigiale del culto dei morti, una superstizione cioè una superstite della caduta degli idoli d’Occidente, e a culto dei morti segue cultura della morte. A teatro, a scuola o alle mostre non si va a ricevere la vita, come il cristiano alla Messa, e nemmeno a purificarla dalle passioni, come il greco antico davanti alla tragedia, ma semplicemente a distrarsi o stordirsi mentre essa sfiorisce: si va ad aspettare imbellemente la morte, in alcuni casi persino ad anticiparla. Da qui la necessità di tagliare gli accessi al superfluo come unica via per recuperare il senso dell’essenziale: primum vivere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi