cerca

Calo degli aborti nel 2009 ? Solo con la tecnica chirurgica.

13 Agosto 2010 alle 19:30

E' vero che c'è stato un calo (e ben venga) degli aborti nel 2009. Dai 121.301 del 2008 ai 116.933. Il Rapporto del Ministero è ancora più dettagliato, ma i numeri più significativi sembrano questi. Tuttavia parlare semplicemente di “numeri” è imbarazzante perché in realtà si tratta di bambini cui è stata impedita la nascita. Che non si tratti di “numeri” lo dimostrano anche i medici obiettori, che aumentano fino ad essere tre su quattro. Occorre però inserire altri dati, quasi mai presi in considerazione nelle statistiche dell'aborto. Si tratta degli aborti precocissimi, quelli causati dalla cosiddetta “contraccezione d'emergenza” con levonorgestrel (la pillola del giorno dopo) e con ulipristal (la pillola dei cinque giorni dopo), dalla spirale, e dalla contraccezione ormonale non riuscita (quando “la pillola” non blocca l'ovulazione). La pillola del “giorno dopo”, arrivata nel 2001, ha conosciuto un vero boom tra le giovanissime, che la utilizzano spesso come contraccettivo. Ma non è un contraccettivo perché se il concepimento è avvenuto l’embrione non riesce ad annidarsi in utero, e quindi viene eliminato. Dai dati presentati da Alessandra Graziottin, direttore del centro di ginecologia del S. Raffaele di Milano, emerge che il55% delle confezioni acquistate è usato dalle adolescenti con meno di 20 anni, e il 45% da donne fra i 20 e i 50 anni. Negli ultimi anni la crescita è stata ancora più evidente, come ha confermato Giorgio Vittori, presidente della Società italiana dei ginecologi ospedalieri, visto che si è passati dalle 220mila confezioni acquistate nel 2006 alle 270mila del 2007. Come calcolare quanti embrioni sono stati abortiti ? Onestamente potremo affermare che sono diminuiti gli aborti con la tragica tecnica per aspirazione chirurgica, ma non possiamo dire che gli aborti siano calati in generale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi