cerca

Semplice, non facile

9 Aprile 2009 alle 18:00

Credo che, infine, si debba parlare"cristiano". Allora faccio parlare don Giussani il quale scrisse: "C'è un'unica spiegazione che dà ragione di tutto ciò che è accaduto: la croce di Cristo; la Sua morte è la risposta ai nostri limiti e alle nostre ingiustizie. Ci sarebbe un orizzonte di mancanza di ragione in tutte le cose. Qualsiasi evento capiti non troverebbe mai risposta adeguata, se non ci fosse Cristo: Lui segna l'ultima vittoria di Dio sulla realtà umana, qualsiasi cosa accada, è "la misericordia" che legge tutto ciò che è umano. Dio compie la vittoria sul male dentro la storia come positività, è questo che dà la ragione a ciò che accade. Ma l'uomo non riesce a capire questa spiegazione. L'unica possibile spiegazione perché il danno e il male non siano il segno ultimo della storia. Allora avviene una cosa impossibile, la più impossibile: l'uomo si fa giudice di Dio. Mi mette le vertigini pensare al futuro, a quel che l'uomo può fare se giudica ingiusto Dio per qualcosa che accade e che egli non riesce a comprendere. L'uomo non può. Dio può fare e può permettere quello che vuole (è il mistero di Dio, in cui l'uomo non può entrare se Dio non gli apre la porta) e l'uomo che giudicasse Dio -per pura presunzione- compirebbe il vero cataclisma. La tragedia di Gesù è questa. Invece la morte e il destino di Cristo sono la resurrezione della vita: la vittoria sul male. Chi accetta questo fatto partecipa della resurrezione della vita. Chi, non comprendendolo, non lo accetta, distrugge il mondo. Ma dire che Cristo "ha vinto" è un'espressione strana per l'uomo e così giungiamo ad essa come ad un'uscita misteriosa, che rimane mistero fin quando il Padre lo vuole, finché il mistero di Dio non si riveli. E quando si rivelerà sarà la fine del mondo. Per poter dire: "Ha vinto", l'uomo deve fare una scelta: la scelta che il bene trionfi sul male. La scelta del bene e non l'insistente sottolineatura del male." Parole dure e lucenti come il diamante. Buona Pasqua a tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi