cerca

Inferno e Paradiso... già in terra?

16 Marzo 2009 alle 14:45

Un sant'uomo ebbe un giorno da conversare con Dio e gli chiese: "Mi piacerebbe sapere come sono il Paradiso e l'Inferno". Dio condusse l'uomo verso 2 porte, ne aprì 1 e gli permise di guardare dentro. Al centro della stanza c'era una grandissima tavola rotonda e al centro di questa si trovava un enorme recipiente contenente cibo dal profumo delizioso. Le persone sedute attorno alla tavola erano magre, dall'aspetto livido e malato; avevano tutti l'aria affamata e attaccato al braccio avevano dei cucchiai dai lunghissimi manici. Tutti potevano raccogliere un pò di cibo, ma poichè il manico del cucchiaio era più lungo del braccio, non riuscivano ad accostare il cibo alla bocca. Il sant'uomo tremò alla vista della loro miseria e sofferenza. Dio disse: "Hai appena visto l'Inferno". Si diressero allora verso la seconda porta. Dio l'aprì e la scena che l'uomo vide era identica alla precedente. Le persone attorno alla tavola avevano anch'esse cucchiai dai lunghi manici attacati al braccio, ma erano ben nutrite e sorridenti e conversavano tra loro armoniosamente. Il sant'uomo disse: "Non capisco". "E' semplice" rispose Dio "dipende solo da un'abilità.... il nutrirsi l'uno con l'altro, mentre all'inferno si pensa nient'altro che a se stessi". Morale finale....l'Autodeterminazione è l'inferno in terra, la relazione è il Paradiso in terra. Perchè trasformare il Paradiso terrestre in un nuovo inferno?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi