cerca

Riscaldamento globale

1 Gennaio 2009 alle 11:39

Un mio professore diceva che "il clima di oggi non è quello di ieri", intendendo che tutto è in continuo cambiamento, ma i dati complessivi sul clima dicono che il pianeta si sta scaldando velocemente, in modo non prevedibile in funzione dei soli parametri naturali di nostra conoscenza, ma se si inserisce l'impatto delle attività umane, la cosa è più spiegabile. Naturalmente non diventeremo un forno in tre mesi, ossia non si tratta di dati percettibili al singolo, specialmente se vive comodamente in città e lavora in ufficio, ossia non ha contatti con la natura, ma un aumento di 1 C° può essere molto importante per il clima globale e disastroso in molte zone del pianeta. Altra cosa sono le condizioni climatiche locali, i periodi particolarmente freddi e caldi che sempre avvengono, questi si percettibili da tutti. Purtroppo sono gli unici che fanno notizia, che i giornalisti comprendono e di cui parla l'opinione pubblica. Ma la realtà è quella che ci dicono gli studiosi del clima, e su questo pochi dubbi ci sono. Circa le ragioni, visti anche gli interessi in gioco, il dibattito è aperto e molto acceso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi