cerca

Nuove scoperte della Scienza: malattie, dolore e morte

2 Settembre 2008 alle 16:10

Secondo il teologo Mancuso, le recenti scoperte della Scienza rendono vano il tradizionale messaggio cristiano. Infatti tre entità, fino ad ora assolutamente sconosciute, vengono invocate a dimostrarne la falsità: malattie, dolore e morte. Evidentemente l'ignoranza dei secoli bui teneva nascosti questi elementi ai pensatori di un tempo, da Aristotele ad Hegel,ed anche successivamente, passando per Agostino, Anselmo e Tommaso. Ne sarà informato papa Razinger? (Senza entrare ulteriormente nell'argomento, che le malattie non derivassero da colpe è noto fin dal tempo del Libro di Giobbe: leggere per credere. Poi si ebbe il caso, forse poco noto, di Gesù Cristo in Croce). Secondo punto: valore assoluto della Libertà dell'Uomo (data da Dio o dal caso?). Lo Stato laico non si lascia ingannare da tali argomenti fideistici, e proibisce quelle azioni, anche se liberamente compiute, che reputa siano dannose agli interessi altrui. Quando riguardano diritti fondamentali, le proibisce anche se riguardano solo i propri confronti. Infatti a nessuno è concesso di vendersi schiavo; in nome della distorsione caricaturale di tale principio, molti sostenitori della libertà di morire negano la libertà di non godere delle proprie ferie annuali, o di firmare contratti di lavoro in contrasto con quanto desiderato dai sindacati. Per questo la libertà non c'entra per niente: si deve discutere del merito della cosa: è lecito o meno dare la morte ad un proprio simile, anche se consenziente? Fino ad ora la cultura Occidentale, non solo monaci e preti, pensavano di no. Ora la scoperta di dolore, malattie e morte ribaltano l'argomento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi