cerca

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale

6 Marzo 2020 alle 20:50

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e potete scaricarlo anche qui dalle 23 di venerdì). 

 


 

Il rilancio della bellezza. La grande mostra per i cinquecento anni dalla morte di Raffaello alle Scuderie del Quirinale. Perché Raffaello è romano, perciò italiano, perciò genio universale. Occasione per riscoprire chi siamo – di Maurizio Crippa

 

Le balle del virus. Un futuro senza certezze. Scenario delle speranze e delle paure. E anche di un’economia basata su numeri spesso improbabili – di Stefano Cingolani

 

Toponomastica del contagio. Quando il fatto drammatico (o virus) si attacca a un luogo come fosse “brand dell’orrore” – di Marianna Rizzini

 

Il grande scettico. Rispettava la religione, odiava il fanatismo ambientalista e criticava l’ingegneria genetica. Freeman Dyson, un genio della fisica da ricordare – di Giulio Meotti

 

• Alla ricerca dell’io perduto. Ci si può riconoscere allo specchio, o attraverso l’altro. Viaggio di Roberto Andò nell’isolamento impossibile – di Nadia Terranova

 

• Un libro di Raffaele VenturaTutti contro tutti. Sarà questa la guerra che ci aspetta. Un insieme omogeneo di persone, i conflitti e la convivenza forzata, pure con gli intolleranti. Una sola legge che regola la vita collettiva. È davvero questa la società liberale a cui aspiriamo? Un’indagine tra populismi e terrore – di Claudio Giunta

 

• Maledetto iPhone. L’incredibile vita di Massimo Sestini. Dal primo bikini di Lady D, che lo incoronò re dei paparazzi, alla fotografia volante di Codogno – di Michele Masneri

 

• Femministe impresentabili. Giudicate, isolate, a volte perfino dimenticate. Pure questo otto marzo rischia di essere la festa dell’esclusione – di Simonetta Sciandivasci

 

• Il dandy disperato. La creatività, il lusso, la droga e quella costante narrativa del suicidio. Il mito del dadaismo francese, Jacques Rigaut, in una nuova biografia – di Marina Valensise

 

Nuovo Cinema Mancuso, una pagina con le recensioni di Mariarosa Mancuso delle ultime uscite nelle sale.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi