cerca

Milan no, nazionale neppure, Roma ni: tutti i messaggi di Capello

Non ci risulta che a Fabio Capello, uno dei pochi a essere sopravvissuti alla Russia, sia stato proposto di allenare il Milan o la Roma o la Nazionale. Eppure, lui ha tenuto a sottolineare che non tornerebbe al Milan.

7 Dicembre 2015 alle 18:50

Milan no, nazionale neppure, Roma ni: tutti i messaggi di Capello

Fabio Capello (foto LaPresse)

Non ci risulta che a Fabio Capello, uno dei pochi a essere sopravvissuti alla Russia, sia stato proposto di allenare il Milan o la Roma o la Nazionale. Eppure, lui ha tenuto a sottolineare che non tornerebbe al Milan (“sono troppo amico di Berlusconi”, ha detto. Ci spieghi chi ne capisce: ripudia la cooptazione o teme il coinvolgimento emotivo?) né ad allenare la patria. Sulla Roma, però, apre uno spiraglio, sebbene ricordi vividamente la fatica che fece a spiegare alla squadra che, a sei mesi dallo scudetto, fosse il caso di concentrarsi per vincere anche altre partite, ma dopotutto a Roma c’è ancora chi festeggia la Prima guerra punica. Noi, comunque, capiamo Capello: quando le nostre vite procedono in direzione ostinatamente contraria a quelle dei fidanzati deposti, ovvero quando loro si sposano e noi, invece, stringiamo amicizie virtuali con bagnini di Ibiza, ripetiamo un alto numero di volte che con loro non ci torneremmo mai e poi mai. Trattasi di esercizio sentimentale atto a dimenticare che, di tornare insieme, quel fidanzato deposto altrimenti detto ex, non ce l’ha chiesto e, probabilmente, mai lo farà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi