cerca

Per Orbán la colpa del calo demografico è la democrazia liberale

Il primo ministro ungherese legittima ulteriormente la svolta autoritaria in Ungheria. "La difesa delle radici cristiane ci protegge dalle migrazioni, difende i confini, sostiene il tradizionale modello familiare"

25 Maggio 2018 alle 15:59

Per Orbán la colpa del calo demografico è la democrazia liberale

Il premier ungherese Viktor Orbán (foto LaPresse)

Il premier ungherese Viktor Orbán si è impegnato a lanciare un "serio piano d'azione per le politiche familiari" per contrastare il declino demografico dell'Ungheria entro il 2030. Venerdì, il primo ministro ha accusato alla radio la democrazia liberale, che secondo lui ha eroso i valori tradizionali della famiglia e non ha protetto i confini dell'Ungheria dalle migrazioni. "Ci sono molti tipi di famiglie, molti modi di vita e [la democrazia liberale] dice che non dovremmo distinguere tra questi", ha detto Orbán. "Vuole garantire la parità di trattamento nella legge... e questo è uno dei motivi per cui stiamo vivendo un declino demografico ora".

La popolazione dell'Ungheria ha registrato cali per diversi decenni, con la popolazione che è passata da 10 milioni nel 2010 a 9,77 milioni nel gennaio 2018, secondo la Reuters. Orbán, che ha vinto la rielezione ad aprile e ha ripetutamente promesso di "mantenere l'Ungheria sicura e cristiana", ha anche invitato il paese – e l'Europa in modo più ampio – ad abbracciare "una versione modernizzata della democrazia cristiana" nei decenni a venire. "La democrazia cristiana ci protegge dalle migrazioni, difende i confini, sostiene il tradizionale modello familiare con un uomo e una donna, considera la protezione della nostra cultura cristiana come una cosa naturale", ha affermato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Jon Do

    26 Maggio 2018 - 20:08

    l'ha mai spiegato nessuno a codesto c®e†ino fascis†a che il paese della democrazia liberale, cioè gli USA, che è pure a maggioranza protestante, ha un tasso di natalità piú alto di tutti i paesi cattolici europei e secondo tra i paesi democratici avanzati solo a Israele?

    Report

    Rispondi

  • mrkermit

    26 Maggio 2018 - 10:10

    sotto certi aspetti ha perfettamente ragione! d'altronde che l'Europa stia cancellando le sue radici cristiane è nei fatti. In Francia la prima religione è l'islam! idem in Belgio e nei paesi bassi..... l'islam politico si sta affacciando nel mondo politico.....ma di cosa parliamo???

    Report

    Rispondi

  • dinissag@hotmail.com

    dinissag

    25 Maggio 2018 - 19:07

    - da Igino Garbini - E Giorgia Meloni dopo l'incontro con Orban:". . .Crediamo che l'Italia debba guardare più verso il gruppo di Visegrad piuttosto che verso Bruxelles. . . ". e con lei un bel 4% di PATRIOTI GIUSTIZIALISTI che auspicano l'ossimoro della DEMOCRAZIA ILLIBERALE e che si oppongono al LIBERO MERCATO con più accanimento dell'estrema sinistra del 68 (confronta interviste all'ideologo Diego Fusaro). TENEBRE!!!!

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    25 Maggio 2018 - 19:07

    Gha razòn benedeti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi