CONTENUTO SPONSORIZZATO

Acea Energia investe nella mobilità green e lancia l'app “Acea e-mobility” per la ricarica

La rete di colonnine di ricarica si sta progressivamente ampliando e sta raggiungendo anche i piccoli centri del nostro Paese. L’App di Acea si propone di fornire servizi all’automobilista grazie ad accordi di interoperabilità

Questo è un contenuto sponsorizzato realizzato da Acea e ospitato dal Foglio.it

 

La domanda delle auto elettriche è decisamente aumentata e, di conseguenza, anche l’offerta della ricarica veloce si sta adeguando. Le colonnine stradali sono le preferite dagli automobilisti in quanto permettono di completare un ciclo di ricarica in poco tempo, grazie alle tecnologie “Quick”, “Fast” e “Ultrafast”. 

 

Il lancio dell’App Acea e-mobility si propone di arricchire l’offerta preesistente sul mercato, rivolgendosi ai possessori di auto elettriche in tutta Italia. Il cliente che scarica l’App e si registra avrà infatti a disposizione diversi servizi: dalla geolocalizzazione delle colonnine, alla gestione della ricarica con le funzionalità di prenotazione, attivazione, sospensione ed utili avvisi al termine della ricarica. Il cliente potrà visualizzare sulla mappa tutti i punti abilitati, oltre 10.000 in Italia e, prenotare gratuitamente, fino al 31.12.2021, la sessione di ricarica. 

 

Le operazioni di ricarica saranno anche facilitate dalla Acea e-mobility card: una tessera nominativa RFID che funziona anche in assenza dello smartphone: basterà avvicinarla al lettore presente sulla colonnina per attivare o interrompere la ricarica. Utile anche quando la batteria è scarica o non si ha rete.

 

Il piano di Acea per la mobilità sostenibile

 

Acea ha investito 29 milioni di euro per l’installazione di 2.200 punti di ricarica in tutta Italia, di cui 150 installati nella città di Roma entro l’estate 2021. Il Gruppo Acea, inoltre, già operante nel settore energetico, è intenzionato a fornire soluzioni di mobilità alternativa per le grandi città, con lo scopo di ridurre le emissioni di CO2 e migliorare la qualità dell’aria. 

 

L’App sarà una vera e propria vetrina di questa operazione: grazie alla facilità di utilizzo e alla comodità di poter prenotare la colonnina, incentiverà gli utenti a valutare l’offerta di servizio e a provare la ricarica in città.

 

Prodotti per la ricarica domestica: progettati tre modelli di Wallbox

 

Sono molti gli italiani che, per comodità, preferiscono ricaricare il proprio veicolo collegandolo direttamente alla rete domestica. A tal proposito diventano fondamentali le Wallbox, ovvero apparecchiature che forniscono l’attacco compatibile e ottimizzano il flusso di corrente verso il veicolo. Le Wallbox sono utilissime per prevenire blackout in casa e per evitare sprechi di corrente. Sono state intanto lanciate sul mercato tre tipologie di Wallbox: da 3.7 kW, 7.4 kW e 7.4 kW Plus da scegliere in base alle proprie esigenze che permettono di ricaricare il veicolo nel proprio garage.

 

Acea Energia offre un servizio chiavi in mano, sono infatti sempre inclusi: il sopralluogo, l’installazione standard e messa in opera, infine una garanzia di 24 mesi.  Inoltre, con i modelli 7.4 kW e da 7.4 kW Plus si accede alle detrazioni fiscali del 50%. Il lancio della commercializzazione delle wallbox e l’assistenza tecnica per l’installazione parte dal Lazio e presto si estenderà sulle altre regioni in coerenza con l’obiettivo di espansione di Acea Energia su tutto il territorio nazionale.