Quel magnifico reazionario

Da vivo lo attaccavano. Oggi nessuno se lo fila più. Ionesco aveva capito tutto sul nostro conformismo

Giulio Meotti

Reporter:

Giulio Meotti

7

01/06/2019

Quest’anno cadono i 110 anni dalla sua nascita, i 25 dalla sua morte e i 60 dall’uscita della sua opera più famosa, “Il rinoceronte”. Ma nessuno sembra più essere interessato a Eugène Ionesco, specie in Italia, dove di lui si è ricordato questa settimana soltanto la bella rivista letteraria Pangea, nata da una idea di Davide Brullo e Matteo Fais. “Non se ne parla, il suo nome sigilla con catena doppia ciò che è passato. Nonostante la doppia ricorrenza rotonda...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.