cerca

La presa di Mosul, il paradosso del sisma e YouTube. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

1 Novembre 2016 alle 17:55

La presa di Mosul, il paradosso del sisma e YouTube. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


“Se a Norcia, Camerino e in tutti gli altri paesi devastati oggi si contano 10 feriti lievi e zero morti è merito dei vigili del fuoco, dei sismologi, degli ingegneri, della politica e dell’economia. In una parola dell’attività dell’uomo, non della benevolenza della natura…” #terremoto

 

Claudio del Frate


 

 

La terra trema

 

"Mi perdoni la parolaccia, ma ho bisogno di mutande…". Un giorno fra gli sfollati del terremoto, nel racconto di Mattia Feltri.

 

Il paradosso dei sismi italiani. Meno potenti, ma più distruttivi.

 

E poi l’economia delle aree colpite dal sisma nell’infografica del Sole 24 Ore.

 

 

Stato dell’Unione

 

L’immane sforzo del premier inglese Theresa May per reinventare la Gran Bretagna post Brexit e l’aggiornamento dell’impatto sul business nell’infografica di Bloomberg.

 

Nel frattempo May rifiuta la richiesta francese di prendere sull’isola 1500 bambini rifugiati che alloggiavano a Calais.

 

In che modo il caso Selmayr mette in moto i meccanismi del rimpasto in Commissione. Crisi dei rifugiati, sconfitta sulla Brexit, veto della Vallonia sul Ceta: lo zampino del capo di gabinetto è rintracciabile in tutti i grandi dossier che fanno tremare l’Unione europea. Il gioco delle sedie musicali ai vertici dell’Ue scatterà in gennaio.

 

Le nuove minacce russe, il terrorismo e il difficile equilibrio tra privacy e sicurezza nell’intervista del capo dell’MI5 inglese al Guardian. Molto interessante.

 

 

Sabbie arabe

 

Mosul, l’esercito conquista il primo quartiere della città e la torre della tv. L’ultimatum del premier Al-Abadi: arrendetevi, mozzeremo la testa al serpente.

 

Una fonte racconta a Daniele Raineri la caccia all’uomo che ha decimato i capi dell’Isis. Un network di informatori civili avverte curdi e francesi degli spostamenti, e il Pentagono colpisce con strike di droni.

 

Nonostante la pressione della coalizione, gli strike aerei e la perdita di territori, la produzione (e la vendita) di petrolio dell’Isis sta comunque continuando.

 

Lo stato (pietoso) delle strade afghane, nonostante gli Usa abbiano speso negli ultimi 15 anni miliardi di dollari per ricostruirle e ripararle.

 

Abu Mazen: “Siamo contro la guerra. Pronti a discutere i confini con Israele”. Il presidente palestinese confida nei negoziati internazionali promossi dalla Francia. 

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

Corsa alla Casa Bianca. Tutta questa gran rimonta di Trump in realtà potrebbe non andare molto lontano. Anche perché se si scava nell’emailgate di Hillary, si scava anche nel passato di “The Donald” e quel che rischia di emergere, tra nuove accuse di evasione fiscale e rapporti poco chiari con la Russia di Putin, non è proprio il massimo…

“Grossolana manipolazione.” "Prove inadeguate" e teste inaffidabile. Dopo un anno le motivazioni dell’assoluzione dell’ex ministro dc, Mannino. Te lo do io il “papello” (e la trattativa).

Il fondo del barile. Per seguire la tremenda crisi del Venezuela c’è questo ottimo sito (via Luca Conti).

Video dispute. YouTube torna accessibile in Germania dopo sette anni. La piattaforma di condivisione (di proprietà di Google) ha firmato un accordo con la Gema, la società tedesca che riscuote i diritti d’autore e autorizza la riproduzione delle opere audio-video (via Internazionale).

Nel continente nero. Occhio al Sudafrica dove la democrazia sta subendo una torsione, riportando indietro le lancette della storia.

 

 

Personaggi

 

E’ morta Tina Anselmi, primo ministro donna in Italia. Il decesso lunedì notte nella casa di Castelfranco Veneto. Guidò la commissione parlamentare sulla P2.

 

Mark Carney e la guerra d’indipendenza della Banca d’Inghilterra, nell’analisi di Politico.

 

La donna al centro dello scandalo in Corea del Sud è stata arrestata. Choi Soon-sil è sospettata di avere "plagiato" la presidente Park Geun-hye per ottenere vantaggi personali.

 

L’uomo che vent’anni fa contribuì a far decollare il web e che adesso lavora ad una seconda rivoluzione digitale (c’entrano i Bitcoin).

 

 

Mappa del giorno

 


Cosa potrebbe far cambiare idea agli elettori pro Brexit? Il tema del lavoro…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Leaderismi. Putin, Trump, Xi Jinping e il revival dell’uomo forte (che piace sempre di più al mondo d’oggi), nell’analisi dell’Ft.

Incredibile amisci! Perché il Dna umano potrebbe essere il luogo migliore dove raccogliere l’innumerevole mole di Data che produciamo e produrremo in futuro.

I giornali venderanno cose? Perché il New York Times ha speso 30 milioni di dollari per un sito che recensisce e consiglia di tutto, dall’iPhone ai tagliaunghie, e cosa dice del futuro dei media.

Warriors Luna Park. Con un Durant in più, Golden State si prepara a riscrivere la storia Nba: come migliorare il 73-9 dello scorso anno e cancellare la delusione delle Finals?

 

 

Ossessioni

 

Climate change. Occhio che Lisbona nel 2100 potrebbe trovarsi circondata dal deserto…

Mio caro mister. 24 allenatori dell’Inter in 22 anni. Ora che è stato rimosso de Boer, ne arriverà un altro: facce e storie dei molti che li hanno preceduti.

Super gattoni. Nei paesi del Golfo persico, leoni, tigri e ghepardi rappresentano uno status symbol, e vederne in macchine di lusso è sempre più comune. Siamo stati in Kuwait per incontrare chi sta dietro questo fenomeno, che mette in pericolo animali e padroni.

 

 

Mettetevi comodi

 

Essere donna oggi. Cosa pensano davvero le donne arabe della loro vita quotidiana (e cosa fanno). Un grande racconto del Nyt, costruito con oltre seimila lettere ricevute in poche settimane.

Polvere di stelle. Come la Nasa cura i satelliti vecchi, e che tipo di sentimenti entrano in gioco quando un satellite “muore” (via Rivista Studio).

Tutto scorre. La guerra per l’acqua nel Far East, le dighe, il controllo dei fiumi e il climate change potrebbero diventare i più grandi elementi di scontro tra paesi asiatici.

Sangue e terra. Il rebranding dell’estrema destra europea nella long read del Guardian.

La rivoluzione Marcellus. Il futuro dello shale gas Usa e i destini della Casa Bianca nel reportage di Mattia Ferraresi dalla Pennsylvania.

 

 

Accadde oggi

 


Nel 1512 oggi veniva per la prima volta mostrato in pubblico la volta della Cappella Sistina, dipinta da Michelangelo…

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi