cerca

Bruxelles contro Apple, il post terremoto e perché viaggiamo. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

30 Agosto 2016 alle 18:18

Bruxelles contro Apple, il post terremoto e perché viaggiamo. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


“Il mio imprenditore ideale? Enea…”

 

Mark Zuckerberg


 

 

Le tasse del vicino

 

La supermulta di Bruxelles ad Apple e lo spettro del protezionismo. L’Unione europea ha imposto all'azienda di Cupertino la restituzione di 13 miliardi di tasse non pagate all'Irlanda. Una sentenza che potrebbe "minacciare gli investimenti stranieri" in Europa, fanno sapere dal dipartimento del Tesoro americano.

 

La posta in palio e tutto quel che serve sapere sullo spinoso caso, secondo Bloomberg.

 

Risultato? In Irlanda sono imbufaliti perché temono di perdere la loro attrattività fiscale (non a caso faranno ricorso), nel resto del mondo regna invece la più totale confusione…

 

 

Sabbie arabe

 

L’Associated Press ha documentato e mappato 72 fosse comuni tra Siria e Iraq, alcune delle quali contenevano i resti di più di un centinaio di persone. Mentre i jihadisti si stanno ritirando dai territori che avevano occupato, si teme che possano essere scoperti i siti di altri massacri dell’Isis.

 

Ma è Obama a fregare i curdi in Siria, o sono i curdi a snobbare Obama? Le forze curde appoggiate dagli americani stanno violando un accordo che le impegnava a stare a est dell’Eufrate.

 

Governo del mondo? Gli strani giri di soldi, sotto forma di aiuti umanitari, transitati da agenzie Onu a fondazioni legate al regime di Assad. Lo racconta il Guardian!

 

Sembra che la frattura strategica e militare Usa-Turchia sul che fare in Siria, contro l’Isis e coi Curdi, sia arrivata i massimi livelli.

 

Torture, bandiere nere e spie. Viaggio coi combattenti libici nella Sirte liberata.

 

Ci sarebbe un modo per costringere l’Iran a rispettare l’accordo sul nucleare: utilizzare a mo’ di bastone e carota il mega contratto di fornitura per aerei civili firmato con la Boeing…

 

 

Altri mondi

 

La terra trema. Le quattro fasi del post terremoto secondo Mattia Feltri sono: sgomento (1), commozione (2), scandalo (3), oblio (4). Siamo già alla terza. E cosa fare davvero, e concretamente, per difendersi dai terremoti in Italia.

Virus letale. Aumentano i casi di persone affette da virus zika a Singapore. Le autorità sanitarie dell’isola hanno confermato finora 81 casi di persone affette da virus zika. Si pensa che il contagio sia avvenuto localmente, indicando che il virus circola nel paese. Quasi tutte le persone coinvolte sono lavoratori stranieri, occupati nello stesso cantiere di costruzione, che è stato chiuso per le operazioni di disinfestazione (via Internazionale).

La corrida. Il patto faustiano di Ciudadanos in Spagna, appoggiare il governo di Rajoy e, contestualmente, ergersi a bonificatori della politica iberica…

Segui i tassi. Quattro modi per riformare la Fed, secondo Bloomberg.

Casa dolce casa. C’è una città campionessa incontrastata di consegne a domicilio: Il Cairo. Ci si può far recapitare quasi tutto…

Bombe dell’altro mondo. Lo strano attacco terrorista di fronte all’ambasciata cinese in Kyrgyzstan.

 

 

Personaggi

 

Selahattin Demirtaş, il politico curdo che prova a sfidare Erdogan…

 

È morto T-LA (Tommaso Labranca), padre spirituale di una generazione di scrittori, blogger e altri cafoni. Un ricordo che parte dalle leggendarie serate alla Maison Labranca, dove il filosofo di Pantigliate dispensava ai suoi discepoli un sapere esoterico a base di icone pop e vermouth tarocco.

 

Mentre esce Eccomi, suo nuovo romanzone famigliare, un ritratto di Jonathan Safran Foer e della sua famiglia molto ma molto ambiziosa.

 

La vera qualità artistica di Gene Wilder, che ci ha lasciato ieri sera, secondo Vox.

 

 

Mappa del giorno

 


I paesi che consumano più carne pro capite al mondo…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Dove passano le merci. Il caso Ttip e l'Europa allergica al mercato. La parabola triste dell’intesa liberoscambista Ue-Stati Uniti. E il paradosso delle euroélite anti inglesi.

A scuola di populismo. La candidatura di Donald Trump, la Brexit e i successi elettorali grillini visti dalla Russia. Viviamo una stagione politica segnata dalla demagogia. Lo sostiene chi, nel 1999, rimase senza fiato per la presa del potere di un certo Vladimir Putin. Con quello che seguì…

Fine di una stagione? Come internet sta scomparendo. Il futuro di Internet sarà deciso dalle interconnessioni tra tecnologia e politica e in particolare dal modo in cui la seconda interverrà sulla prima. Ovvero, libertà e decentralizzazione hanno lasciato spazio a sorveglianza e controllo.

Che ci faccio qui. Perché viaggiamo e cosa ci muove a farlo nella bella analisi di Salon.

Lo spirito dello sport. Cosa determina il successo di un paese alle Olimpiadi? La popolazione e la ricchezza da sole non bastano, scrive il Washington Post: altrimenti non si spiegherebbero i casi di India e Arabia Saudita (articolo tradotto in italiano da Il Post).

 

 

Ossessioni

 

Robot stellati. Davvero anche le cucine dei ristoranti saranno invase da robot lavoratori?

Potenza di Jobs. Sembra che gli iPad siano perfetti come calmanti per i bambini che devono farsi operare…

Il braccio violento della legge. Intanto nelle Filippine sono saliti a duemila i morti nella violenta guerra contro il business della droga…

 

 

Mettetevi comodi

 

Corsa alla Casa Bianca. La disperazione dell’America bianca oltre i fattori economici. Un caso editoriale spiega a fondo l’ascesa di Trump nell’America bianca della desertificazione postindustriale, delle roulotte e della violenza domestica diventata rituale, delle ragazze madri, delle miniere di carbone della West Virginia e delle “steel town” della Pennsylvania, agglomerati di capannoni e uomini abbandonati.

Posto dunque sono. Una giornata particolare, a capire dall’interno come i ragazzi usano i social media…

La Spectre della giustizia. L’inchiesta in due puntate di BuzzFeed sul sistema legale, universale e parallelo, che permetterebbe alle grandi corporation di farla sempre franca.

State comodi. Storia globale del sedersi, e delle sedie, dall’antica Grecia ai moderni uffici.

O Zico o Austria. La storia incredibile della trattativa che ha portato uno dei più forti giocatori al mondo a giocare all’Udinese.

 

 

Accadde oggi

 


Nel 1963 oggi entrava in funzione la linea rossa tra i capi di Stati Uniti e Unione Sovietica #guerrafredda…

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi