cerca

Le ambizioni russe in medio oriente, Silicon Cina e i velocisti giamaicani. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

16 Agosto 2016 alle 18:30

Le ambizioni russe in medio oriente, Silicon Cina e i velocisti giamaicani. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


"Finché il bilancio pubblico non sarà in pareggio ogni dato del debito in miliardi segnerà un record, come oggi. Così difficile da capire…?”

 

Giampaolo Galli


 

 

Sabbie arabe

 

Jet russi in missione in Siria decollati dall’Iran. Ong: “Almeno 20 civili uccisi”. No comment Usa sulla possibile intesa con Mosca per Aleppo.

 

Come Mosca sta espandendo il proprio ruolo in Medio Oriente.

 

La guerra per la sicurezza degli impianti petroliferi tra il governo ufficiale libico e quello fedele al generale Aftar non riconosciuto dall’Onu.

 

Alcuni documenti riservati svelati da AP dimostrano che molte nuove reclute dello Stato islamico non sanno quasi nulla di Islam e religione. Allah è grande!

 

Il Nyt si chiede se il terrorismo sta peggiorando. In Occidente sì, nel resto del mondo no (numeri alla mano).

 

Per la cronaca, Obama ha avviato il più grande trasferimento di detenuti da Guantanamo verso gli Emirati Arabi Uniti.

 

Infine il viaggio di Domenico Quirico nel cuore della Somalia, fabbrica di kamikaze per colpire l’Europa.

 

 

L’importante è partecipare

 

Perché ospitare un Olimpiade è un terribile investimento nella bella analisi di Nat Silver.

 

Non solo Nyt. Il Nieman Lab ha messo insieme un po’ di casi interessanti di innovazione digitale nel racconto di Rio 2016.

 

Non era mai successo che il crowdfunding aiutasse così tanti atleti a partecipare alle Olimpiadi come in questa edizione di Rio 2016.

 

E poi cosa devono mangiare gli atleti per vincere le medaglie olimpiche (questione tutt’altro che banale).

 

 

Corsa alla Casa Bianca

 

Chissà se la Florida, a novembre, sarà ancora uno “swing state” decisivo nella corsa Clinton-Trump (e la mente corre subito alla lotta crudele Bush-Gore delle elezioni 2000)?

 

Politico ha provato a simulare come sarebbero i primi cento giorni di The Donald alla Casa Bianca, nel caso vincesse. Anche se il Wsj mette sul chi vive il magnate: o ti dai una regolata in poche settimane e unisci il partito oppure meglio che lasci…

 

 

Stato dell’Unione

 

Cresce la frustrazione dei tedeschi per la (non) risposta al terrorismo del governo Merkel.

 

La malattia dell’Italia? Non è l’austerità. I dati che smentiscono troppi luoghi comuni sul pil stagnante.

 

Sette mesi dopo la chiusura delle frontiere europee ai migranti e le promesse di aiuto a Grecia e Italia, è cambiato poco: e il tentato golpe in Turchia ha peggiorato le cose.

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

Nuove frontiere…Cosa c’è? C’è che la Cina sta inondando di soldi Silicon Valley. Il perché e le complicazioni che potrebbero nascere li spiega il Washington Post. E poi la classifica delle nazioni più innovative del mondo.

…e nuove speranze. Svelato il segnale di arresto della divisione cellulare. L’informazione molecolare contenuta in questo studio, pubblicato su Nature e condotto dal ricercatore italiano Claudio Alfieri e colleghi nel laboratorio di biologia molecolare David Barford di Cambridge, servirà da base per lo sviluppo di nuove terapie anti-tumorali che bersagliano la proliferazione incontrollata di cellule maligne.

Nella tana del lupo. La nuova futuristica “robot factory” di Adidas in costruzione ad Atlanta.

Ore giapponesi. Intanto il Giappone celebra il 71esimo anniversario della sua resa (in un contesto politico molto particolare). Ne parla Le Monde (articolo tradotto in italiano da Internazionale).

Il fondo del barile. Decine di migliaia di venezuelani stanno andando in Colombia per comprare cibo e medicine introvabili nel loro paese, e ora si sta anche diffondendo la malaria.

 

 

Personaggi

 

Rukmini Callimachi, la giornalista che racconta il mondo dei terroristi ISIS tra fonti dirette e social network (via Valigia Blu).

 

L’intervista dell’Ft con Carlo Rovelli, il fisico italiano che sta trasformando il modo in cui la gente comune “vede” l’universo.

 

Ascesa e declino di Gerd Bonk, l’atleta più dopato della storia…

 

 

Mappa del giorno

 


Com’è cambiata l’opinione sullo stato dell’economia nei paesi europei dalla grande crisi del 2007 a oggi…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Jihad quotidiana. Dopo aver speso, a partire dall’11 settembre 2001, più di un trilione di dollari nella lotta al terrorismo islamico, gli Usa sono davvero più al sicuro da attacchi jihadisti? Prova a rispondere questa lunga inchiesta dell’Atlantic.

Grande fratello. Occhio che le ricerche sul motore di Google potrebbero essere usate contro di te, cioè tutti noi.

Non andremo più in banca? In che modo la Cina sta ridisegnando i confini della “Fintech revolution” globale.

Traffic jam. Perché molte volte si formano le code per strada senza apparenti motivi? Ne scrive Vox. Interessante.

Più veloce della luce. Perché Usain Bolt e i velocisti giamaicani corrono così forte?

 

 

Ossessioni

 

Azzeccagarbugli. Dopo più di tre anni di angherie burocratiche, Ikea costruirà il suo primo store in India.

Tombe con vista. Le implicazioni anche etiche dei nuovi cimiteri (alti come delle palazzine)…

Dj algoritmo. Capisce i vostri gusti, vi indica le canzoni che vi piaceranno (anche appena uscite). E’ una macchina, fa meglio del vostro miglior amico.

 

 

Mettetevi comodi

 

Il mondo in subbuglio. Il disfacimento dell’impero Ottomano, le scelte sbagliate di Londra e Parigi, l’invasione dell’Iraq, l’islamismo radicale, le primavere arabe, Bin Laden, l’Isis e l’ondata di profughi. Per capire cosa succede in Medio Oriente bisogna leggere Scott Anderson.

Il grande esodo. Un bel reportage fotografico su dove stanno andando i migranti nel corso di questi mesi terribili (in un confronto con le rotte del 2015).

Il cartello. “El Chapo” Guzman e la crisi del mercato dell’eroina. L’autore di thriller Don Winslow la racconta su Esquire (via Rivista Studio).

Che tempo che fa. La scomparsa del ghiaccio, nell’inchiesta del New Yorker sul climate change.

 

 

Accadde oggi

 


Nel 1980 oggi a Danzica iniziavano i primi scioperi del sindacato Solidarność guidato da Lech Wałęsa, futuro presidente polacco…

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi