cerca

Theresa May a Downing Street, la fine del "free trade" e Tim Duncan. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

 

11 Luglio 2016 alle 19:01

Theresa May a Downing Street, la fine del "free trade" e Tim Duncan. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

“Pellè va in Cina allo Shandong Luneng, guadagnerà 38 milioni in 2 anni e mezzo. E noi qui a preoccuparci di Carlo Sibilia in parlamento…”

David Allegranti


 

 

Stato dell’Unione

 

Dopo il ritiro di Andrea Leadsom, Theresa May diventi leader dei conservatori e, da mercoledì, prima ministra del Regno Unito. Secondo alcuni commentatori l’insediamento della nuova premier potrebbe accelerare le procedure per l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea.

 

Manuale di riposizionamento per conquistare la nuova premier inglese, “Ice Queen” Theresa May, secondo Paola Peduzzi.

 

Unicredit e Santander si apprestano ad abbandonare l’accordo da 5,3 miliardi di euro per unire Pioneer con Santander Asset Management, dalla quale sarebbe nato un gigante europeo dell’asset management. Lo riporta il Financial Times, sottolineando che la decisione di non procedere dopo 20 mesi di trattative è legata all’incertezza sulla Brexit.  

 

Il racconto del Washington Post dall’Isola di Lesbo: da porta dell’Europa a sala d’attesa (interminabile) dei rifugiati…

 

In che modo la Francia fatica a cavalcare la seconda ondata della globalizzazione, fatta di automazione industriale e digitale.

 

 

Non andremo più in banca?

 

“Un piano Ue da 150 miliardi per salvare le banche”. Il colosso Deutsche vuole un fondo pubblico. Dall’Unione i dubbi su Roma: troppe eccezioni…

 

Perché mettere in sicurezza le banche europee usando il modello di salvataggio utilizzato negli Usa dopo la grande crisi del 2008 rischia di non funzionare (o comunque prendere troppo tempo).

 

Ah, le casse previdenziali dovevano sostenere le imprese, ora potrebbero contribuire al fondo Atlante per le banche in difficoltà. Da finanza per la crescita a pensioni per la finanza (via Ferdinando Giugliano).

 

Giusto un remainder pro flessibilità. Così parlò Christine Lagarde del Fmi su banche e aiuti di stato: in certi casi è cosa buona e giusta (via Intermarketblog).

 

Anche se, stringi stringi, il problema italiano è tutto nella stagnazione strutturale descritta bene in queste chart di Business Insider. Le banche piene di sofferenze sono una conseguenza. Di questo bisognerebbe parlare…

 

 

America oggi

 

Secondo uno sorprendente studio citato dal Nyt in Usa c’è un evidente pregiudizio razziale nell’uso della forza della polizia, ma non nel numero di sparatorie.


La gentrificazione è realmente un problema? La situazione nei ghetti delle città Usa analizzata dal New Yorker. Molto interessante (via Rivista Studio).

 

La bellissima intervista a Hillary Clinton firmata Ezra Klein di Vox (e stasera dovrebbe arrivare l’endorsement del rivale interno Bernie Sanders)

 

La scelta difficile di Trump e Clinton nel video Afp (via Internazionale): un vice giusto per la Casa Bianca. Perché anche da questo dipenderà la piega che prenderà la loro eventuale presidenza.

 

E poi il disamoramento globale verso Barack Obama, dopo essere stato per anni un’autentica star planetaria.

 

 

Sabbie arabe

 

Ribelli in trappola ad Aleppo, fallisce l’attacco per riaprire la via dei rifornimenti. La Castello Road resta sotto il fuoco dei governativi. Razzi di Al-Nusra fanno 45 morti tra i civili.

 

Perché la battaglia di Sirte rischia di allargare le divisioni politiche in Libia, secondo la Reuters.

 

La nuova strategia Usa in Iraq (più uomini sul campo e non solo) riassunta dal Washington Post. Funzionerà?

 

In che modo le recenti aperture riformiste in Arabia Saudita stanno facendo pagare un prezzo di sangue (e di attentati) al paese arabo più importante del golfo.

 

 

Personaggi

 

Gli antisionisti, i complottisti, i filo-Hamas. Le star della politica mediorientale grillina. Da Di Stefano a Sibilia, da Bernini a Vignaroli. Partendo dal leader “Dibba”.

 

La storia incredibile dell’ex premier ucraino e, grande cleptocrate, Pavlo Lazarenko, tra soldi e asilo in Usa…

 

E’ ufficiale: Tim Duncan si ritira. Uno dei giocatori più forti e vincenti della storia della NBA, da quasi 20 anni ala grande dei San Antonio Spurs, smette di giocare…

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

Ore giapponesi. La conferma di Abe in Giappone rafforzerà l’intento del primo ministro di mettere mano alla riforma della costituzione per dare a Tokyo un’agibilità militare più adeguata ai tempi. Tanto più visto l’attivismo cinese nel Pacifico meridionale.

Nel continente nero. Perché si torna a combattere violentemente in Sud Sudan nell’analisi di Le Monde (via Internazionale).

A misura d’uomo. Tutto sulla grande autostrada delle bici in costruzione a Parigi.

Auto intelligenti. In che modo il settore automotive e quello tech stanno via via convergendo…

Ombre cinesi. La moral suasion del governo cinese per spingere l’industria pesante nazionale a inquinare di meno. Ne scrive l’Economist.

Come fly with me. Piccoli voli, piccoli aeroplani, piccoli aeroporti. Il boom delle mini compagnie private in Europa. Un mercato da monitorare.

 

 

Mappa del giorno


 

Da dove apprendi che è successo qualcosa nel mondo? Un’illuminante indagine in Germania, con le diverse fasce d'età (via Claudio Giua)…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Dove passano le merci. Domanda secca: di questi tempi, possiamo davvero considerare morto e sepolto il libero commercio? Ne discute Politico. Come ne discute Todd Buchholz nel suo ultimo saggio “The Price of Prosperity”. I limiti dell’ordine liberale, dalla Brexit a Trump…

Il grande esodo. Dodici truismi sull’immigrazione messi in fila da Gabriele Catania. Utile e intelligente.

Una vita da vegano. Il bimbo di 13 mesi che rischiava di morire per la dieta imposta dai genitori. Un po’ di dati e considerazioni su chi mangia in maniera diversa.

Uomini soli. L’importanza della solitudine nell’era digitale, tra concentrazione e creatività.

 

 

Ossessioni

 

Gita fuori porta. Per gli appassionati di campeggi tecnologici, questo è il vostro pane (ci sono tutti gli ultimi ritrovati).

Nuovo indirizzo. Sembra che le cliniche inglesi per cambiare sesso stiano vivendo un boom. Ne parla il Guardian.

Primi passi. Come la pirateria ci ha aperto a un catalogo infinito e gratuito, ben prima di Netflix e Spotify…

 

 

Mettetevi comodi

 

L’abito non fa il monaco. I lupi della Silicon Valley. Facebook e Google come “House of Cards”. Un libro racconta il mondo di invidie e tradimenti dietro l’utopia tech.

Se questo è un uomo. La storia dell’ultimo cacciatore di nazisti, tra Lituania, ebrei deportati e fantasmi dei lager.

Trova l’intruso. Il futuro del lavoro umano nell’era dei robot. Foreign Affairs prova a rovesciare la prospettiva…

Le mie prigioni. Shane Bauer è un giornalista di inchiesta che per Mother Jones ha passato mesi a lavorare come guardia carceraria in un istituto di detenzione privato della Louisiana (Pietro Minto)

 

 

Accadde oggi


 

Nel 1533 oggi Re Enrico VIII di Inghilterra, con l’arcivescovo Cranmer, veniva scomunicato da papa Clemente VII (anche se la scomunica verrà pubblicata tempo dopo)…

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi