cerca

Merkel & Migranti, Jihad made in Africa e l'Europa su Marte. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

14 Marzo 2016 alle 18:15

Merkel & Migranti, Jihad made in Africa e l'Europa su Marte. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Giorgia Meloni ha detto no alla sua candidatura, no a Marchini, poi sì a Dalla Chiesa, poi sì a Bertolaso, poi no a Bertolaso e sì alla candidatura…”

Antonio Polito


 

 

Sabbie arabe

 

Arrestate quattro persone sospettate per l’attentato di Ankara, in Turchia. I fermi sono avvenuti nei pressi della frontiera con la Siria. L’attentato che ieri ha ucciso 37 persone nella capitale turca non è stato rivendicato, ma il governo attribuisce la responsabilità ai curdi del Partito curdo dei lavoratori (Pkk) e ha ordinato bombardamenti nel sudest della Turchia e in Iraq (via Internazionale).

 

Come sta cambiando la politica con Erdogan, il problema curdo, la censura degli oppositori e il risiko dell’energia. Alcune cose da leggere per capire cosa sta succedendo in Turchia.

 

Il governo siriano ha deciso di mandare una delegazione per i negoziati di pace di Ginevra, ma il ministro degli esteri Walid Muallem esclude che l’ipotesi di nuove elezioni presidenziali possa essere un elemento in discussione al tavolo delle trattative.

 

La serie di video reportage esclusivi della CNN dalla linea dei ribelli in Siria e cinque anni di copertura giornalistica dal martoriato paese mediorientale raccolti dal Guardian.

 

La verità? La guerra in Siria ha prodotto migliaia di bambini rifugiati e migliaia di bambini soldato. Separati alla nascita…

 

 

La mia Africa

 

Il video di Le Monde dal resort di Grand Bassam, in Costa D’Avorio, dove ieri un commando jihadista ha ucciso 18 persone.

 

L’analisi di Guido Olimpio sulla diffusione dell’islamismo radicale in Africa. Il cambio di passo di Al Qaeda nelle regioni africane e lo splendido reportage del Wsj sul Jihad made in Africa in cui era tutto già scritto (purtroppo).

 

Una mappa di Limes sulle reti jihadiste nel continente nero e come il terrorismo sta ridisegnando la mappa del turismo globale.

 

 

Europa invertebrata

 

Merkel, la Spd, i verdi, i migranti e la destra xenofoba. Cinque lezioni dal voto di domenica in Germania secondo Politico.

 

Perché, dati alla mano, la vittoria della destra populista è solo un pezzo di verità sulle elezioni (ad esempio la Cdu ha perso meno di quel che sembra e non tanto per colpa dell’immigrazione).

 

In che modo Merkel sta perdendo peso e potere in Europa nell’analisi dello Spiegel. Anche se “la linea sui profughi non cambia”, assicura la cancelliera.

 

A proposito. Centinaia di migranti hanno lasciato Idomeni in cerca di un passaggio alternativo. Secondo la Reuters cercano un altro valico per passare in Macedonia e continuare il viaggio verso il nord Europa.

 

 

Cronache marziane

 

L’Europa, con molta Italia, ha iniziato il suo lungo viaggio per Marte. Il razzo vettore russo Proton si è staccato stamattina dalla piattaforma della base di Bajkonur, nel Kazakhstan, per portare in orbita attorno alla Terra la sonda ExoMars.

 

La corsa allo spazio tra Europa, Russia e Usa spiegato in questo pezzo di archivio di Giulia Pompili.

 

Ah, Marte è un pianeta che forse colonizzeremo, e infatti stiamo già cercando di capire in quali aree atterrare e costruire le nostre basi: spiega tutto questo articolo del Scientific American. Una volta preso possesso del pianeta rosso, le basi marziane potrebbero ribellarsi o incontrare alieni ostili, scatenando la prima vera guerra spaziale, chissà (via Pietro Minto).

 

 

Corsa alla Casa Bianca

 

Doveva essere il candidato perfetto, invece… Il collasso politico del repubblicano Marco Rubio spiegato dal Washington Post, alla vigilia dell’ultima sua vera chance: le primarie in Florida.

 

Di Trump e dei casini dentro il Gop se ne parla molto (forse troppo), in realtà anche Hillary Clinton e i democratici hanno i loro bei problemi interni.

 

Edward Luce sull’Ft spiega perché non bisogna stupirsi della popolarità e del successo di personaggi come Trump e Corbyn (in Inghilterra). E perché la democrazia occidentale è attesa da un importante stress test.

 

Sarà che è l’anno elettorale ma Hollywood da qui a novembre ha in pipeline diversi film a sfondo politico. Li mette in fila il Nyt.

 

Volete sorridere? Dalla Cina fanno sapere che la vicenda Trump è un esempio azzeccato di quanto sia pericolosa la democrazia…

 

 

Se ne parla oggi

 

Manica larga. In realtà il settore finanziario londinese non ha paura di una Brexit. Così almeno racconta Bloomberg.

Mia cara privacy. Sembra che WhatsApp stia diventando il nuovo fronte di tensione tra amministrazione Obama e Silicon Valley.

Ombre cinesi. L’economia cinese osservata dallo spazio si capisce decisamente meglio. Compresi scioperi e proteste diffuse che cominciano a destare preoccupazione nella leadership di Pechino.

Se telefonando. Il valzer delle cornette. A ogni cambio di governo, spunta per Telecom un nuovo proprietario. Con Renzi s’avanzano i francesi di Orange.

Segui i soldi. Per la cronaca, le nuove grandi tech company stanno nascendo intorno a business come il sesso, la droga e la musica.

Monopoly. Avanti di questo passo le grandi catene alberghiere diventeranno (quasi) tutte cinesi…

 

 

Personaggi

 

Perchè i prossimi mesi saranno il momento della verità per la presidenza iraniana di Rohani…

 

Come se la sta cavando Bill de Blasio a New York? Dopo mesi difficili ha rispettato un po' di promesse elettorali ed è tornato popolare, anche se rimane un problema di comunicazione.

 

Cosa vuol dire essere l'avvocato di uno dei peggiori criminali al mondo (cioè di El Chapo).

 

Ieri è morto a 89 anni uno dei più grandi filosofi del Novecento: Hilary Putnam. Un realista dal volto umano.

 

 

Mappa del giorno


 

Le tensioni territoriali nel Pacifico del sud dove ogni anno si movimentano 5 trilioni di dollari di merci (via International Spectator)…

 


    

 

Argomenti di dibattito

 

Fratelli coltelli. Da chi è formato lo strambo circo degli anti Trump e cosa facevano, invece, prima di Trump, i sostenitori di Trump!

Non è come sembra. Leggere Draghi e don Sturzo per disinnescare il paradosso di una certa retorica economico-finanziaria egualitaria.

Ansia informatica. Perché i cambiamenti tecnologici sono diventati così imprevedibili e veloci da risultare un’incognita continua. Ne scrive l’Economist. Interessante!

Beata ignoranza. La maggioranza degli italiani è funzionalmente analfabeta. Ma innanzitutto, chi è un analfabeta funzionale? E com’è cambiata la situazione nell'era della rivoluzione digitale?

L’invenzione di una squadra. È stupido, aleatorio, e basato sulla fortuna più che sull’intelligenza: eppure il fantacalcio è una delle grandi passioni dell’occidente.

 

 

Ossessioni

 

Ritorno al futuro. In futuro è possibile non si debba più pagare. Il perché lo spiega TechCrunch.

Virus paralleli. La paura sui social media funziona esattamente come un virus: si moltiplica rapidamente perché, per sua stessa natura, la paura è un sentimento altamente contagioso. Mentre l’epidemia di Ebola infettava il mondo, Emilio Ferrara, un informatico dell’Università della California, ha studiato la diffusione parallela di un altro tipo di virus (via Rivista Studio).

Amico Putin. Come fanno in Russia i sondaggi su Putin? Un giornalista del Washington Post è andato in giro con uno degli impiegati che – con gran frequenza – chiedono porta a porta ai russi cosa pensano del governo (articolo tradotto in italiano da Il Post).

 

 

Mettetevi comodi

 

Compagni di vita. Come vivono i sopravvissuti di HIV a San Francisco in una città che ha visto amici e conoscenti falcidiati dal virus.

Acqua alta. Cinquecento anni del ghetto ebraico di Venezia, il più vecchio del mondo, nel racconto del Nyt.

La via del gas. Il declino del colosso energetico Gazprom agli occhi del Cremlino e l’ascesa parallela di Rosneft, raccontati da Bloomberg.

Dolce stanchezza. La lotta contro la pigrizia, il mostro di velluto che ci afferra e ci trascina con sé. Ore a guardare l’acqua che scorre ma anche a fantasticare sulle vite degli altri. Il terrore di perdere tempo oziando e fantasticando.

Cercare Elena Ferrante a Napoli. L'incredulità di chi la conosce bene, la testimonianza della collega che le ha prestato L'amica geniale, e altre considerazioni su Marcella Marmo e il presunto scoop.

 

 

Accadde oggi


 

Nel 1861 oggi Vittorio Emanuele II riceveva il titolo di re d’Italia e il tricolore diventava la bandiera ufficiale del regno…

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi