cerca

Armistizio Renzi-Merkel, venti di guerra in Libia e le olimpiadi a rischio zika. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

 

29 Gennaio 2016 alle 18:51

Armistizio Renzi-Merkel, venti di guerra in Libia e le olimpiadi a rischio zika. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


Il virus zika potrebbe arrivare in Europa. Niente panico, c’è il filo spinato alle frontiere…”

ElleKappa


 

 

Amica Angela

 

Aiuti alla Turchia sui migranti, flessibilità sulla finanza pubblica, le banche e il populismo. Merkel e Renzi seppelliscono l’ascia di guerra. Meglio così.

 

A proposito. E se in Italia ci fosse la stessa corruzione che c’è in Germania? Quanto aumenterebbe il reddito degli italiani? Un esperto spiega seriamente i costi della corruzione e perché è complicato calcolarli.

 

Naturalmente parlare di Italia & Germania, Merkel & Renzi, vuol dire parlare di Europa. Lo sa bene l’Economist il quale, con molta franchezza, spiega perché il rilancio dell’economia italiana è un affare (anche) europeo…

 

Immigrazione, euro e Siria. Così l’Europa sta diventando il ventre molle della sicurezza globale. Vietato scordarlo!

 

 

Jihad quotidiana

 

Lo stragista e lo stratega. Al Baghdadi sta mandando in Libia i migliori comandanti dello Stato islamico mentre (anche) il governo italiano si prepara alle operazioni per sradicare il gruppo.

 

L’inviato speciale dell’Onu Staffan de Mistura ha incontrato a Ginevra i delegati del governo di Damasco. I principali gruppi di opposizione al regime, invece, sono riuniti da quattro giorni a Ryadh, in Arabia Saudita, e sembrano intenzionati a non unirsi ai colloqui di pace mediati dall’Onu (via Internazionale).

 

Inutile girarci intorno. Se si vuole sconfiggere l’Isis servono molti più istruttori, mezzi e truppe speciali sul campo, tra Iraq e Siria. Lo dice anche il Pentagono.

 

Un meccanico dell’EgyptAir sospettato di aver messo la bomba sull’aereo russo esploso in Sinai. A bordo c’erano 224 persone. L’uomo, che sarebbe stato arrestato, ha un cugino che ha aderito allo Stato islamico in Siria.

 

 

Se ne parla oggi

 

Virus letale. Crescono le preoccupazioni per la diffusione del virus zika, tanto più che questa estate, proprio in Brasile, ci saranno le olimpiadi.

Corsa alla Casa Bianca. Il dibattito televisivo senza Donald Trump? Lo ha vinto Trump, spiega Francesco Costa. E poi la “bolla dell’Iowa” alla vigilia del via alle primarie, nel racconto di Paola Peduzzi.

Non andremo più in banca. Diciamo che all’estero non è molto piaciuta la cosiddetta GACS, la bad bank all’italiana.

Il grande esodo. Il 40 per cento dei tedeschi pensa che Angela Merkel si dovrebbe dimettere a causa delle recenti politiche sui migranti. Aiuto! Nel frattempo in Yemen gli immigrati africani vengono usati dagli Houthi come scudi umani (contro i bombardamenti sauditi).

Amico ayatollah. Il ricco shopping iraniano in Europa, analizzato dal Nyt. Molto interessante.

Ore giapponesi. L’Abenomics prometteva 2% di crescita di Pil e 2% di inflazione in 2 anni. Risultato dopo più di 3 anni: zero crescita e zero inflazione (e la Banca centrale di Tokyo adotta per la prima volta i tassi d’interesse negativi). Le reazioni di Wall Street.

Prelievo senza carta. Molto presto si potrà fare bancomat direttamente con ApplePay. Il portafoglio? A casa.

Manica larga. Giorni decisivi per l’accordo Londra-Bruxelles necessario a scongiurare una Brexit (ma Cameron chiede di più). Anche perché, per il ricco mondo del calcio inglese, uscire dall’Europa sarebbe un grave danno.

 

 

Personaggi

 

“Io e quei quaranta secondi…”. Le confessioni di Antonio Azzolini, il primo licenziato della Rai…

 

La più brava “pollster” su piazza, alla vigilia delle primarie Usa, è decisamente della vecchia scuola.

 

Un padre sulle tracce del figlio ucciso durante gli scontri in piazza Tahrir, cinque anni dopo l'inizio della primavera araba.

 

 

Mappa del giorno

 


I paesi al mondo più dipendenti dalle entrate del petrolio (auguri per questi anni)…

 


 

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

Ombre cinesi. Il rallentamento della Cina mette a rischio sia l’armonia all’interno del paese asiatico sia il benessere del resto del mondo. Condividere le responsabilità globali è la maniera migliore per traghettare la seconda economia mondiale verso un sentiero di crescita più modesto, ma anche meno fragile.

L’altra parrocchia. Alla ricerca di Allah a La Mecca, ma da sciita. Lettura non banale firmata Foreign Policy.

Travaglio & Co. L’insopportabile ipocrisia di quelli che “al Family Day sono tutti ipocriti!”

Duplex. E se nel prossimo futuro (nemmeno tanto prossimo) ci muovessimo su auto acquistate in comproprietà? Se lo chiede TechCrunch.

Grandi speranze. Qual è il rapporto tra Nazionale maggiore e Under 21? Dopo anni di successi il travaso di azzurrini si è ridotto, influenzando anche i risultati della Nazionale A.

 

 

Ossessioni

 

Most wanted. Salah e gli altri, l’Europol diffonde la lista dei 45 super ricercati.

Non disturbare. Il tormento (davvero fastidioso) delle stanze d’albergo troppo rumorose. Ne parla l’Economist (articolo tradotto in italiano da Internazionale).

Doppio fallo. Come si truccano le partite di tennis. Un giornalista del New York Times è stato contattato da un informatore anonimo che gli ha spiegato un po’ di cose (via Il Post).

Le origini della Rete. Da Arpanet a Internet spiegato in bellissime mappe da Vox.

 

 

Mettetevi comodi

 

Terre contese. Il decennio perduto di Hamas nell’ottima analisi di Foreign Affairs.

La decomposizione del Gop. Establishment contro popolo, intellettuali contro politici, tutti contro il “terzo partito” post ideologico di Trump. Indagine sulle cause della grande guerra fra repubblicani Usa.

Guerra sporca. Viaggio nell’economia illegale dell’est Ucraina. Ottimo reportage di Roads&Kingdoms.

Poteri forti. In che modo Google è diventato via via “embedded” alla politica (e ai politici) inglesi.

Visto, si stampi. Com’è fare l’editor per un servizio di self publishing in Italia, nel racconto di Vice News.

 

 

Accadde oggi

 


Indimenticabile “Ultimo tango a Parigi”. Quarant’anni fa oggi la condanna al rogo…

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi