cerca

Merkel in crisi, cinesi che assumono italiani e David Bowie. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

11 Gennaio 2016 alle 18:39

Merkel in crisi, cinesi che assumono italiani e David Bowie. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Dopo quelle del ministro Boschi e del sindaco di Quarto, Saviano chiede le dimissioni di Sean Penn…”

Antonio Polito


 

 

Personaggi

 

Compiere 69 anni, pubblicare un album, lanciare il singolo Lazarus e 2 giorni dopo morire. David Bowie non è stato banale neppure alla fine (via Piero Vietti).

 

Il fotografo giapponese Masayoshi Sukita ha seguito il cantante di Brixton per 40 anni immortalandone le trasformazioni e collaborando a creare l'immagine che tutti ricorderemo. Compresa la famosissima copertina di Heroes. Qui invece una chicca da Rolling Stones: una vecchia intervista (del 1974) al Duca bianco. Firmata William Burroughs.

 

Tuta e computer. La gavetta e gli anni ingannano: c’è del metodo in Maurizio Sarri. E il Napoli con lui in panchina è diventato campione d’inverno e un laboratorio del calcio moderno…

 

 

Il grande esodo

 

Prima la caccia alla donna, adesso la caccia all’uomo. Botte a 6 pachistani e a un 39enne siriano dopo i fatti di Capodanno. Controlli su 10 richiedenti asilo e 9 presunti clandestini. A Colonia è in corso una brutta pagina europea.

 

Politico racconta invece in che modo i fatti di Colonia stanno cambiando la percezione tedesca sull’emergenza migranti (mettendo in grande difficoltà Angela Merkel).

 

 

Sabbie arabe

 

Uomini armati prendono ostaggi in un centro commerciale di Baghdad. Il commando ha fatto irruzione nel centro commerciale Al Jawhara, in un quartiere sciita della capitale, dopo che all’esterno è esplosa un’autobomba che ha ucciso almeno sette persone. Non è chiaro a che gruppo appartengano gli assalitori, ma i jihadisti dello Stato islamico, sunniti, hanno spesso rivendicato attacchi simili (via Internazionale).

 

Poche storie: l’impasse di Madaya, dove molti siriani sono alla fame, è la dimostrazione del fallimento (e delle divisioni) mediorientale delle grandi potenze.

 

Tutti i fronti aperti dalla Russia in Siria (e le botte francesi). Tra assedi, attacchi e aiuti umanitari che procedono a singhiozzo si prepara l’incontro a Ginevra del 25 gennaio. Mappe e divisioni. E la paura del Cremlino di perdere la campagna di Siria.

 

E’ una speranziella, ma va coltivata. In Pakistan cominciano i negoziati per arrivare ad una pacificazione afghana (taliban e non solo).

 

Ah, Pro Publica ha fatto un quiz niente male: quanti soldi ha speso Washington finora in Afghanistan (una marea) e, soprattutto, sono stati impiegati bene o male…?

 

Iran-Arabia Saudita, fratelli coltelli. Perché due paesi all’apparenza molto simili sono aspramente in contrasto da decenni, e cosa bisogna aspettarsi nel prossimo futuro.

 

Intanto nel vuoto obamiano, Israele si prepara a un Putin egemone in Medioriente.

 

 

Se ne parla oggi

 

Big Oil. Che sfide pone agli investitori un’eventuale quotazione del gigante petrolifero Saudi Aramco, secondo l’Ft. E tutte le difficoltà che si presenterebbero nelle pieghe della “madre di tutte le quotazioni”, nell’analisi del Wsj.

Ombre cinesi. Perché, arrivati a questo punto, la Cina potrebbe scatenare una nuova crisi finanziaria mondiale. Non solo. L’impatto sulla vicina India sarebbe molto, molto sensibile.

El Chapo. C’è Sean Penn che s’inventa giornalista, e ci sono i giornalisti veri che in Messico muoiono per mano dei cartelli della droga (via masaraht).

Il passato che non passa. Il nuovo governo di estrema destra polacco continua a suscitare preoccupazioni e proteste (l’ultima è una legge sui media), e ora litiga con la Germania (via Il Post)…

Dove passano i gasdotti… Putin chiede aiuto a Renzi sul gas: “Un’azienda italiana nel Nord Stream”. Il Cremlino preme per l’ingresso di una nostra impresa nel gasdotto del Baltico. L’obiettivo è superare i dubbi dell’Unione europea e indebolire le sanzioni.

Villa arzilla. La nuova vita dei pensionati lontani dalle tasse, a Tenerife…

Stato dell’Unione. Nell’ultimo anno del suo mandato, Obama cercherà anche in politica estera risultati cosmetici che abbelliscano la sua magra eredità. Agli obiettivi di lungo termine penseranno gli artigiani della geopolitica a stelle e strisce: intelligence, Pentagono, diplomazia.

Big Pharma. Il settore farmaceutico sembra non sentire crisi: Shire compra Baxalta per 32 miliardi di dollari, nasce un colosso nella lotta alle malattie rare. Avanti il prossimo.

 

 

Mappa del giorno


 

La popolazione musulmana in Europa, paese per paese…

 


 

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

L’islamizzazione delle masse. Foreign Affairs approfondisce uno degli aspetti più interessanti del proselitismo jihadista: il contratto sociale dell’Isis, quel che il Califfato “offre” alle popolazioni civili…

Nuova guerra fredda. Anche William Perry, già capo del Pentagono negli anni ’90, ritiene che sia in corso una riedizione della Guerra Fredda, e che questa sia più pericolosa della prima…

In via di estinzione? Per la prima volta dal 1919 la popolazione italiana è diminuita. Più morti, meno nascite e stranieri in fuga: i perché di una decrescita infelice.

Segui i soldi. Perché la City, sullo scottante dossier Brexit, se ne resta silente? Lo spiega Francesco Guerrera su Politico europe.

Leggere i classici. A cosa serve insegnare il greco antico, se “solo una piccola minoranza degli studenti impara a leggerlo con un livello di comprensione reale?” Le riflessioni di un professore americano che da trent’anni insegna al college (via Rivista Studio)…

 

 

Ossessioni

 

Mestieri inaspettati… Sembra che le aziende cinesi di Prato stiano cominciando ad assumere italiani. Sembra.

…e mestieri disagiati. Certo fare la giornalista in Medio Oriente non dev’essere per nulla semplice. Prova a raccontarlo Cosmopolitan. Interessante.

A misura d’uomo. Dice Forbes che, in giro per il mondo, sta finendo la tendenza di costruire megacity da milioni e milioni di abitanti.

Dossier #OpenPolis. Per la cronaca, oltre il 60% delle leggi approvate nascono fuori dal Parlamento.

 

 

Mettetevi comodi

 

Non solo Ferrari. Marchionne ora sogna di portare in Formula 1 l’eroica Alfa. Che fu la madre del Cavallino rampante. E poi, soprattutto, dovrà affrontare l’ultima decisiva mission impossible di Fca. Lo racconta per benino Bloomberg…

Che la forza sia con te. Quelli del New Inquiry hanno messo assieme un archivio di letture contro Star Wars (via Pietro Minto).

Nuove arene Nba. L’arena dei record dei Kings, i Warriors che tornano a San Francisco, la prossima casa dei Bucks. Sono diventate una garanzia, specie per le franchigie di basket più deboli: chi le sta costruendo, con quali obiettivi.

Viaggio intorno a una stanza. La prigione Usa di massima sicurezza dove potrebbe finire El Chapo, raccontata da uno dei pochi che è uscito vivo…

Ballon d’Or confidential. L’unico giornalista italiano a votare il Pallone d'Oro: due chiacchiere con Paolo Condò, sul duopolio Messi-Ronaldo, la Fifa, Buffon.

 

 

Accadde oggi


 

Quarant’anni fa veniva pubblicato Radici, il romanzo che valse il premio Pulitzer ad Alex Haley. La saga di Kunta Kinte non fu solo un bestseller, ma anche un fenomeno culturale…

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi