cerca

Killer californiani pro Isis, moratoria sul genoma e Tiger Woods. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

4 Dicembre 2015 alle 18:45

Killer californiani pro Isis, moratoria sul genoma e Tiger Woods. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


Chi è rimasto per discuterne? Sono tutti in galera, no…?” #Fifa

Horst Heldt (Schalke 04)

 


 

 

Il mondo dopo Parigi

 

Ci sono ancora tante ombre sulla strage di San Bernardino in California, ma nelle ultime ore si rafforza l’ipotesi terrorismo. A casa dei killer sono stati trovati esplosivi insieme a un manuale di istruzioni per fabbricare una bomba tratto dalla rivista online di Al Qaeda “Inspire” mentre la moglie su Facebook sosteneva il Califfo.

 

Non solo. Secondo alcune fonti pakistane citate dalla Reuters Malik avrebbe vissuto per anni in Arabia Saudita. Sempre Reuters racconta, dopo l’ennesima strage, il rinnovato ottimismo degli attivisti anti armi. In realtà non cambierà granchè…

 

Il parlamento tedesco approva la missione militare in Siria. La Germania non parteciperà direttamente ai bombardamenti, ma fornirà mezzi e uomini di appoggio alla coalizione contro il gruppo Stato islamico.

 

Invece contro l’Isis la Francia recluta i giganti del web.

 

Passeggeri dei voli “schedati” e dati condivisi: che cos’è e come funziona l’accordo sulla sicurezza in Europa (tranquilli: per i viaggiatori comuni non cambierà nulla…)

 

Siria, Iraq, Libia. Grecia, Ucraina, Europa, Turchia. Le fragilità della Nato di fronte a un nuovo ordine in medio oriente. Come e perché le cartine geografiche e diplomatiche sono state ridisegnate da religioni e mercati.

 

 

Sabbie arabe

 

Nella città di Aleppo stanno combattendo tutti – regime, ribelli, ISIS, curdi – e nelle ultime settimane qualcosa sta cambiando. Per questo è importante la sorte della città siriana…

 

Fidarsi sì, ma di chi? Motivazioni, dubbi, sospetti dei fighters sunniti appena promossi nostri “boots on the ground”.

 

A proposito. I servizi segreti tedeschi hanno diffuso un memo in cui si critica la politica dei sauditi, alleati della coalizione dei volenterosi nella guerra allo Stato islamico. “Riad destabilizza il medio oriente…”

 

Technology Review racconta la campagna acquisti dell’Isis: 250mila dollari all’anno ai tecnici che sanno estrarre petrolio.

 

 

Che tempo che fa

 

Decarbonizzare è una delle parole chiave per ridurre le emissioni che alterano il clima. I dati mostrano però che si tratta di un processo molto lento. Risultati migliori si sono avuti nel campo dell’efficienza energetica. Per questo l’efficacia di un eventuale accordo a Parigi #Cop21 si misurerà sui due fronti…

 

Politico prova a spiegare il senso dell’attivismo pro ambiente di molte grandi corporation, sponsor di #Cop21. Interessante.

 

Uno studio dell’Enea rivela che in pochi decenni tra Trieste e Ravenna 5500 km quadrati di Pianura Padana saranno sommersi dalle acque. A rischio 33 aree costiere da Venezia a Trapani, Italia simile al Nord Africa.

 

 

Personaggi

 

Vice news fa il punto su tre tipologie di persone “tornate a casa” dopo essersi arruolate con lo Stato islamico.

 

L’uomo che possiede quasi 5mila armi. Vive in North Carolina…

 

I primi quarant’anni di Tiger Woods, intervistato da Time.

 

 

Mappa del giorno

 


Giusto per capire la minaccia globale: le vittime del terrorismo nei paesi extra Ue nell’ultimo triennio. Impressionante…

 


 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

Segui i tassi. Perché le scelte di politica monetaria di Mario Draghi hanno deluso i mercati, secondo Stefano Cingolani. Mentre gli ottimi dati del mercato del lavoro Usa anticipano di fatto il rialzo dei tassi da parte della Fed entro fine anno.

Donne terribili. Domenica si tengono le elezioni regionali in Francia che possono incoronare Marine Le Pen & Co.

Purghe cinesi. Il presidente cinese Xi Jinping ha deciso di mettere nel mirino dell’anticorruzione anche il sistema bancario. Aiuto!

Li-be-ra-liz-za-zio-ni. Quello che manca a Renzi per fare Renzi (e non somigliare a un Letta bis).

Cinafrica. La Cina promette aiuti per 60 miliardi di dollari all’Africa. In occasione del forum sulla cooperazione sinoafricana che si tiene a Johannesburg, il presidente Xi Jinping ha deciso di concedere aiuti finanziari che comprendono cinque miliardi di prestiti a tasso zero e 35 miliardi di prestiti a tasso agevolato.

Gigante fragile. Cosa succederà dopo la messa in stato d’accusa della presidente del Brasile Dilma Rousseff, spiegato bene (via Internazionale).

Il colore dei soldi. Accusato da molti, Mark Zuckerberg difende il suo modello di filantropia.

 

 

Argomenti di dibattito

 

Falsi miti. Così la vulgata pikettiana sulla diseguaglianza ha fatto il lavaggio del cervello agli italiani.

Le radici dell’Isis. Secondo Quartz la radicalizzazione jihadista dei giovani musulmani è (anche) una rivolta contro la generazione dei loro padri. Siete d’accordo?

Big Oil. Scrive Foreign Affairs che è tempo di smontare il mito secondo cui le decisioni prese dall’Opec guidano il mercato del petrolio.

#Dieselgate. E se invece fosse arrivato il momento di investire in Volkswagen…?

Moratoria sul genona. Quattro importanti istituzioni scientifiche — due americane, una cinese e una britannica — hanno chiesto una moratoria sulle modifiche profonde del genoma umano, e più precisamente su quelle caratteristiche che potrebbero essere ereditarie.

 

 

Ossessioni

 

Pillola dell’immortalità. Fast Company racconta che alcuni ricercatori svizzeri avrebbero scoperto un gene capace di allungare le nostre vite del 25 per cento.

Amico robot. L’avvocato è ora un’Intelligenza Artificiale, si chiama Peter…

L’erba del vicino. La mappa del consumo di droga nel mondo. Non immaginereste mai qual è il primo paese…

Si scoprono gli altarini. Il trucco di studio che rende perfette le voci dei nostri idoli musicali.

 

 

Mettetevi comodi

 

Il futuro dell’antipolitica. A sei anni dalla fondazione, M5S fa i conti con la politica applicata. Cosa ci dice il caso Livorno delle prospettive del grillismo.

Dentro Phnom Penh. Il futuro perduto della Cambogia è invece un ottimo reportage firmato in tandem da Slate e Roads&Kingdoms.

Data Center. Un viaggio dentro il cuore (più inviolato) di Facebook, grazie all’Atlantic.

Tutto cambia. In che modo i lunghi anni dell’austerity hanno trasformato il lavoro.

La salita più dura. Il racconto di Esquire sul ciclista inglese Chris Froome, vincitore di due Tour de France, che sta facendo di tutto, compreso portare i giornalisti nei laboratori di analisi, per scacciare per sempre le accuse di doping che lo perseguitano.

 

 

C’era una volta

 


Trentatrè anni fa oggi in Cina veniva approvata l’attuale costituzione (che apre alla modernizzazione del paese voluta da Deng)…



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi