cerca

Gerusalemme dai lunghi coltelli, il nuovo Senato e i pub di Londra. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

13 Ottobre 2015 alle 19:05

Gerusalemme dai lunghi coltelli, il nuovo Senato e i pub di Londra. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Noi un giro di 10 minuti sulla Sprea, i migranti di questo gommone trovati dopo 36 ore nel mediterraneo…” #Berlino

Tonia Mastrobuoni


 

 

Sabbie arabe

 

Come la polizia turca si è fatta sfuggire “I tessitori”, il gruppo dell’attentato di sabato ad Ankara, mentre la crisi dei migranti sta offrendo la possibilità di riscrivere i rapporti tra Turchia e Unione Europea. Verrà sfruttata, si chiede l’Economist? Mah…

 

Stamattina ci sono stati diversi attacchi nel giro di poche ore a Gerusalemme e Raanana, nel centro di Israele, con almeno tre morti israeliani e un palestinese. Libri e laptop sulle spalle per proteggersi dagli attacchi alla schiena e chi ha la pistola la mostra alla cintura: “Così fermeremo i terroristi”. Scene di vita quotidiana a Gerusalemme.

 

La versione di Limes. Alla base dei recenti accoltellamenti e degli scontri nei Territori occupati ci sono due episodi recenti e la desertificazione della classe politica palestinese. Né Hamas né l’Anp hanno la forza di placare le tensioni. Netanyahu ha tre opzioni, non tutte sostenibili.

 

Ah, secondo i giornali cinesi, Russia e Usa in Siria stanno di nuovo giocando alla guerra fredda. Più modello Cecenia che Afghanistan nella testa di Putin (almeno per Foreign Policy).

 

A 14 anni dalla guerra Usa, le scorrerie dei gruppi afghani affiliati all’Isis non hanno tanto indebolito la ri-sorgenza talebana, bensì creato altro caos e stenti alla popolazione civile. Doppio problema per la coalizione occidentale mentre gli islamisti si ritirano da Kunduz.

 

  

Se ne parla oggi

 

Addio Senato. La riforma Boschi e il nuovo bipolarismo. La solidità del partito della Costituzione-che-non-è-la-più-bella-del-mondo.

Saremo Alleati? Missili, aperture di facciata e un americano condannato. Ecco cosa pensa l’Iran dell’accordo nucleare (mentre il parlamento di Teheran approva a maggioranza il deal con il gruppo 5+1).

Manica larga? Possiamo dire (senza tema di smentite) che la campagna per tenere Londra nella Ue è decisamente cominciata.

Nei panni di una bionda. La società belga ABinBev, il più grande produttore al mondo di birra, ha raggiunto un accordo per l’acquisizione di SABMiller, il secondo più grande produttore mondiale. Più o meno una birra ogni tre (qui un po’ di numeri del colosso) nel mondo sarà prodotta dalla nuova azienda

Wargame. Per la cronaca, il volo MH17 della Malaysian Airlines precipitato nell’est dell’Ucraina nel luglio 2014, con 298 persone a bordo, è stato abbattuto da un missile Buk di fabbricazione russa. Sono queste le conclusioni dell’inchiesta dei periti olandesi.

Dopo Lima. Cina, mercati emergenti, deflusso di capitali. Le quattro cose che preoccupano di più i signori della finanza mondiale.

 

 

Personaggi

 

Gli obiettivi dei vari candidati democratici in occasione del confronto tv di stasera, riassunti dal Wsj. E perché il dibattito in vista delle primarie Usa potrebbe essere nientepopodimeno che la Waterloo di Hillary Clinton.

 

Chi sono le donne che stanno espandendo l’impero mondiale della vodka targata Pernod Ricard.

 

Chi sono gli ultimi ebrei di Cuba, adesso che l’isola si sta scongelando.

 

 

Mappa del giorno


 

Le più grandi acquisizioni “tech” della storia (attualizzate ai prezzi 2015)

 


 

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

Prometeo incatenato? Valide ragioni per liberare la produttività e la creatività secondo Giorgio Arfaras.

Doppio standard. Che strano! I giganti tech di Silicon Valley sono intransigenti con i governi occidentali e collaborativi con quelli autoritari. Il caso Apple News.

La Cina è vicina. Perché le università cinesi stanno scalando il ranking mondiale delle facoltà di ingegneria.

Addio Auditel. Il recente incidente accaduto a Nielsen ci permette di fare il punto su Auditel, un mezzo di rilevazione che non serve (quasi) più a nessuno…

Insieme per sempre. Dice Mashable che l’età dell’oro dei matrimoni gay diventerà un bengodi soprattutto per la “wedding industry” e i consumi di settore.

 

 

Cose da sapere

 

Nuovo Titanic. Leonardo Di Caprio produrrà un film sullo scandalo dieselgate che ha coinvolto Volkswagen. A Hollywood non si butta via niente…

Bad Bank. Credito alle imprese: nel confronto europeo banche italiane troppo rigide e costose.

Il mondo, domani. Zitti zitti i ricercatori di Microsoft stanno lavorando allo sviluppo della realtà virtuale “multipersona”. Technology Review spiega di che si tratta (una cosa molto più concreta di quel che potrebbe sembrare in apparenza).

Passaggio in India. L’ambizioso piano di Modi per liberalizzare l’agricoltura indiana. L’impatto sarebbe tutt’altro che banale.

 

 

Ossessioni

 

Cosa mangiano i bambini. Il menù tipico di una mensa scolastica a Parigi e New York, a confronto.

Archetipo sociale. Tramonta il mito della casalinga di Voghera “inventato” da Alberto Arbasino: rimossa la statua simbolo dalla città lombarda.

La testa tra le nuvole. Dove si trovano i dieci grattacieli più alti attualmente in costruzione.

Sì, viaggiare. Un esperto ha spiegato a Vice news come viaggiare in aereo praticamente gratis (c’entrano le promozioni della carta di credito).

 

 

Mettetevi comodi

 

Il secolo cinese. Il Grande gioco di Pechino e la nuova via della seta nell’approfondimento del Financial Times.

Leone d’Oro. In giro per Londra stanno chiudendo molti pub. A Camden, però, ce n’è uno che ha deciso di non arrendersi. Un intenso long read del Guardian.

La vera Padania. Da Venezia a Torino lungo il Po, alla riscoperta del grande fiume.

Siamo fatti così. Alla ricerca del gene che ci rende umani, nel vibrante racconto dell’Atlantic.

Prima di Wikipedia. Le vecchie enciclopedie in CD-Rom e il loro fascino ormai già vintage: quando non esisteva lo scroll e tutto somigliava a qualcosa di reale. Encarta e le sue sorelle.

 

 

C’era una volta


 

Oggi, nel 1884, Greenwich veniva dichiarato meridiano universale, con longitudine pari a zero



 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi