cerca

I raid di Putin in Siria, i droni per Natale e Chi l'ha visto?. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

30 Settembre 2015 alle 19:03

I raid di Putin in Siria, i droni per Natale e Chi l'ha visto?. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Grasso ha sbagliato a ritenere irricevibili i 75 milioni di emendamenti. Avrei concesso 3 minuti per emendamento con obbligo di presenza…”

Johannes Buckler


 

 

Sabbie arabe

 

La Russia inizia i raid aerei in Siria e i primi obiettivi colpiti sono a Talbiseh, a Nord di Homs. Sono fonti militari Usa a far sapere che i jet del Cremlino si sono alzati per la prima volta in volo poche ore dopo che il Consiglio Federale russo aveva approvato l’uso della forza richiesto da Vladimir Putin “per missioni aeree”.

 

Il presidente che non impara niente. Cosa passa nella testa di Obama quando pensa al disastro in Siria.

 

A proposito: ma la Russia è tornata una potenza? Se lo chiede Judy Dempsey del Carnegie Europe mentre per Politico Magazine Obama e Putin, al netto della propaganda, sarebbero vicinissimi ad un accordo sulla Siria.

 

E Assad? Assad vive sotto assedio nei suoi palazzi a Damasco con l’incubo di essere tradito.

 

Nel frattempo l’Afghanistan viene giù come l’Iraq. Sei giorni fa il generale Campbell ha mandato a Obama i piani per lasciare il martoriato paese. Ma i talebani non aspettano la Casa Bianca e conquistano Kunduz, simbolo della loro disfatta nel 2001 (in serata i fondamentalisti islamici hanno preso il controllo anche della fortezza di Bala Hisar, nonostante l’intervento dell’esercito afgano supportato dalle forze speciali della Nato).

 

Infine un po’ di buone pratiche per combattere Isis sul piano digitale (by Technology Review).

 

 

Fuoristrada

 

Volkswagen in pillole, dagli anni Trenta a oggi (producendo un’auto su nove al mondo e dando lavoro a 600mila operai).

 

Come impatterà lo scandalo Volkswagen sui già complicati negoziati commerciali transatlantici (Ttip) e transpacifici (Tpp).

 

E se invece la truffa fosse il motore pulito, si domanda Michele Masneri? Il cortocircuito informativo, l’eco mediatica sproporzionata rispetto all’effettivo danno ambientale e le ragioni dell’impazzimento collettivo di fronte al caso Vw. Non solo. Per Andrea Boda con Volkswagen stiamo in realtà liquidando l’automobile come medium guida del nostro immaginario. Sembrerebbe proprio l’inizio della fine di un’epoca.

 

Dimenticavo un ultimo pezzo “contrarian”: per Politico il danno che subirà VW dallo scandalo potrebbe essere minore di quel che tutti pensano in questo momento.

 

 

Se ne parla oggi

 

Il grande esodo. Le code per chiedere asilo che durano giorni, i centri di accoglienza strapieni e l’arrivo stimato di 800.000 persone: la difficile gestione dei rifugiati in Germania e poi un profilo dei richiedenti asilo in Europa nei dati del Pew Research.

Corbyn chi? Essere liberali è di sinistra, e anche avere buon senso. La teoria del ministro francese Macron sul progressismo e otto cose che abbiamo imparato dal primo discorso del nuovo leader del Labour inglese.

Piovono polpette. Burger King ha comprato la catena francese di fast-food Quick e lancia la sfida agli arci rivali di McDonald’s.

Cannibali digitali. Apple, Facebook e Google si mangeranno anche il mondo delle news? Beh, basta guardarsi in giro…

 

 

Mappa del giorno


 

I paesi al mondo con la maggiore disoccupazione giovanile. L’Italia è in buona compagnia…

 


 

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

Due conti. Quanto ci costano davvero i salvataggi greci, al netto delle opposte retoriche.

The Idealist. E’ piuttosto raro per una biografia ufficiale fare del revisionismo. Ma questa di Niall Ferguson su Henry Kissinger secondo il Nyt lo fa (bene).

Corsa alla Casa Bianca. La mappa dei grandi donatori in vista delle presidenziali e la loro (legittima) ambizione di influenza…

Un tanto al chilo. Secondo Quartz la tecnologia non sta rovinando i nostri bambini. Piuttosto sono i genitori che lo stanno facendo….

Mamma Rai. Perché Chi l’hai visto? è uno dei programmi migliori della tv italiana.

 

 

Cose da sapere

 

Nel continente nero. L’economia petrolifera della Nigeria e la difficile sfida della diversificazione. Una specie di seconda chance da cogliere.

Origini della specie. Analisi sui denti e studi paleo-geografici: il cambio di dieta che ha fatto evolvere l’Homo.

Sbarco in Italia. Dalle serie tv ai documentari, quel che vedremo su Netflix, a partire dal 22 ottobre.

 

 

Ossessioni

 

Pericolo scampato. Tranquilli, i robot non riusciranno mai a montare i mobili Ikea.

Sì, volare. Secondo le ultime stime gli americani regaleranno in occasione del prossimo Natale oltre un milione di droni (sic!).

Mamma mia. Una guida visuale degli additivi chimici che consumiamo nel nostro cibo. Tutti i santi giorni.

 

 

Mettetevi comodi

 

Se questo è un uomo. Storia del filo spinato, dal 1874 simbolo di odio per antonomasia.

Ritratto d’interno. Un giorno nella vita di un panettiere iraniano nell’intenso video di Bloomberg.

Rubble Kings. La vera storia tra bande che ispirò il film cult I Guerrieri della Notte.

Wrong way. Cosa succede alle squadre inglesi in Europa? Perché il calcio più ricco non riesce più a imporsi in ambito continentale?

 

 

Oggi come ieri


 

“Non dimenticare”: dieci anni dopo la morte di Zyed e Bouna, il dramma che scatenò le rivolte nelle banlieue di Francia, i fratelli dei due adolescenti si confidano per la prima volta in un libro scritto con Gwenael Bourdon, giornalista al quotidiano Le Parisien

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi