cerca

Le dimissioni del Ceo Volkswagen, Obama & Francesco e Uber in Cina. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

23 Settembre 2015 alle 18:33

Le dimissioni del Ceo Volkswagen, Obama & Francesco e Uber in Cina. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Da Roberto Calderoli 82.730.460 emendamenti alla riforma del Senato. Al ritmo di uno al minuto, l'ultimo voto cade intorno alla notte di Capodanno del 2173…” #cincin

 

Andrea Sarubbi


 

 

Fuoristrada

 

Si è dimesso l’amministratore delegato della Volkswagen. Martin Winterkorn ha lasciato l’incarico in seguito allo scandalo in cui è rimasta coinvolta l’azienda tedesca. La Volkswagen è accusata di aver falsificato i dati sulle emissioni di alcuni modelli diesel dei marchi Volkswagen e Audi. Undici milioni di veicoli sono coinvolti in tutto il mondo. Secondo il quotidiano tedesco Die Welt, il governo di Berlino era a conoscenza del sistema di manipolazione (via Internazionale).

 

Lo scandalo Volkswagen, spiegato dall’inizio in una utile ricostruzione del Post. In realtà l’azienda tedesca non è la prima vittima del “Dieselgate”. Nel 1998 un caso simile riguardò la filiera dei veicoli pesanti a diesel con citazioni in giudizio e multe per diverse altre case.

 

La bagarre dinastica, politica e geoeconomica in corso attorno al colosso automotive. E poi tre letture consigliate: come sta vivendo Wolfsburg, la “Detroit tedesca”, il dieselgate (serpeggia una certa paura); l’impatto e le reazioni dei colossi europei, rivali di VW; e cosa si dice nei paraggi di Wall Street dello scandalo.

 

 

Attenti a quei due

 

Xi Jinping e Papa Francesco sono in viaggio negli Usa.

 

Nonostante le tensioni tra i due paesi il presidente cinese assicura che Pechino lavorerà insieme a Washington nella lotta al cybercrime. “La Cina? E’ vittima degli attacchi hacker…”

 

C’è però un settore dove la Cina faticherà più di altri a raggiungere un vero standard internazionale (e dagli Usa si nota ancora di più): quello dei Think Tank. Un lungo approfondimento sulla strategicità delle idee firmato Foreign Affairs.

 

Il Papa oggi pomeriggio ha incontrato alla Casa Bianca Obama: “Vengo come figlio di migranti…” Francesco cita Martin Luther King, sostiene l’impegno ambientalista di Barack, elogia la riconciliazione con Cuba, gli chiede difendere e preservare sempre la libertà religiosa (qui il testo del discorso del Papa)

 

E il Congresso Usa? Il Congresso che accoglie Bergoglio è un’assemblea in guerra culturale permanente, con i democratici che trepidano nella speranza di una carezza del Papa e i repubblicani che arricciano il naso quando il discorso finisce su climate change, diseguaglianze economiche, immigrazione.

 

 

Se ne parla oggi

 

Melodrachma. Il ministro delle finanze Euclid Tsakalotos resta in carica. L’economista che ha firmato l’ultima intesa con i creditori internazionali è stato confermato dal premier Alexis Tsipras nel suo governo bis. E poi un utile aggiornamento sullo stato dei conti pubblici greci.

Il grande esodo. Lanciato qualche giorno fa da tre studenti olandesi, il sito Refugee Hero mette in contatto i profughi con le persone in tutta Europa che si offrono di ospitarli. Una specie di artigianale Airbnb. Come passano invece le giornate a Tovarnik, il piccolo paese croato al centro della rotta che porta migliaia di migranti in Europa.

Sabbie arabe. Ian Bremmer mette in fila cinque fatti per cui Assad resta comunque al potere a Damasco (e ci resterà ancora); in che modo la Russia sta espandendo la sua presenza militare in Siria, spiegato bene in una mappa (e alcune immagini satellitari); e poi un dilemma per l’Italia: se Tripoli, Tobruk e Misurata raggiungono un’intesa sul documento proposto dall’inviato speciale dell’Onu, Roma dovrà chiarire se davvero vuole intervenire in Libia.

Tu bari. Tranquilli, ce n’è anche per i francesi. La Federal Energy Regulatory Commission Usa ha accusato Total di aver manipolato i prezzi sul mercato del gas naturale tra il 2009 e il 2012.

 

 

Mappa del giorno


 

Aggiungi un posto a tavola. Secondo le ultime proiezioni demografiche nel 2100 sulla terra vivranno 11,2 miliardi di persone (quest’anno tocchiamo quota 7,3)…

 


 

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

L’ultimo zar. Dopo 15 anni di putinismo il controllo dello stato sull’economia russa è persino più esteso dell’epoca immediatamente post sovietica. Una bella analisi del Peterson Institute.

Senza famiglia. La generazione perduta di bambini siriani senza casa (e spesso genitori) rischia di diventare la prossima “bomba” europea, se non gestita.

La chiesa di Francesco. E se smettessimo di trattare Bergoglio come un politico? Il Papa in fondo non è progressista né liberale. Semplicemente è un prete…

Mestieri di casa. Il declino del lavoro domestico è un affresco di com’è cambiata la middle class occidentale nel corso dei decenni. Splendida chiave interpretativa dell’Atlantic.

Palla ovale. Le ragioni che fanno del rugby uno sport d’élite, e perché vincono sempre le stesse squadre (nonostante la sorpresa della vittoria del Giappone contro il Sudafrica).

 

 

Cose da sapere

 

Urbanizzazione intelligente. In che modo le città indiane stanno diventando sempre più smart. Un trend da seguire con interesse.

Mi dai un passaggio? Uber ha introdotto una nuova applicazione per il carpooling, che permette alle persone che stanno guidando per lunghe distanze di raccogliere passeggeri lungo la strada e dividere con loro il costo del viaggio. Il servizio per ora è disponibile solo a Chengdu, in Cina.

Scommettiamo che. Il wifi, non il sistema LTE, sarà il futuro del mobile internet in Africa.

 

 

Ossessioni

 

Il mondo di ieri. In un museo turco le vestigia meravigliose del mitico Orient Express, il treno dei sogni (e dei ricchi).

Connecting People. I dati dei telefoni cellulari rivelano le attività umane su larga scala che passerebbero altrimenti inosservate. Ora, un sito web mostra e paragona le attività condotte nelle varie città del mondo.

Non è Francesco. De Gregori, il concerto a Verona per celebrare i 40 anni di Rimmel, e la difficoltà di rimanere fedeli a se stessi.

 

 

Mettetevi comodi

 

Nati tra i morti. Vice ha incontrato i bambini (oggi adulti) del tragico terremoto messicano del 1985. Storie e incubi ancora vivi a trent’anni di distanza.

A sangue freddo. Cos’è successo davvero due anni fa nell’attacco terrorista al Westgate Mall di Nairobi, Kenya. La lunga ricostruzione mozzafiato di Foreign Policy.

Hemingway in love. Nuove affascinanti rivelazioni sul rapporto con le donne del grande scrittore americano. Tutto da leggere!

Obituary. Un grandioso ritratto di Yogi Berra pubblicato 31 anni fa da Sports Illustrated, oggi che il monumento del baseball (e non solo) se n’è andato a 90 anni.

 

 

Ieri come oggi


 

Cinque anni fa nasceva Instagram, il social delle foto con il vento in poppa (e oltre 400 milioni di utenti)

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi