cerca

Lo Yemen, il copilota del volo Germanwings e i nerd di Hillary Clinton. Di che cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo

26 Marzo 2015 alle 19:30

Lo Yemen, il copilota del volo Germanwings e i nerd di Hillary Clinton. Di che cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno



“Pirelli ai cinesi, si può fare. Pininfarina agli indiani, ci sta. Giochi Preziosi in Cina, bene. Fondi esteri nelle banche? Orrore…”

Fabio Bolognini
 


 

 

Che schianto

 

#GermanWings/1. “Il copilota ha fatto schiantare volontariamente l’aereo. Il comandante era chiuso fuori.” La Procura di Marsiglia conferma lo scoop del New York Times sull’incidente tragico dell’airbus320 della German Wings sulle Alpi francesi. Chi è Andreas #Lubitz, il copilota 28enne protagonista del gesto folle: “Sospese il training per depressione, poi lo riprese…” e come funzionano i controlli sulla salute mentale dei piloti. Se di suicidio del giovane pilota si tratta, ci sono stati tre precedenti nella storia dell’aviazione civile.

#GermanWings/2. Tuti gli interrogativi che restano aperti sul volo maledetto (suicidio o kamikaze e non solo); il video che mostra come funziona la sicurezza della cabina di pilotaggio con le nuove regole introdotte dopo gli attentati dell’11 settembre 2001; una bella collezione di infografiche spagnole sul tragitto e lo schianto dell’Airbus320 e l’impressionante ricostruzione al simulatore degli ultimi 8 minuti di discesa del velivolo.

#GermanWings/3. Quella lotteria della morte per il viaggio a Barcellona: “Gli studenti estratti a sorte” nel toccante reportage di Tonia Mastrobuoni.

 

 

Sabbie arabe

 

Strabismo mediorientale/1. L’Arabia Saudita ha lanciato un attacco su vasta scala nello #Yemen per fermare l'avanzata dei ribelli sciiti #Houthi appoggiati dall’Iran. Gli Usa forniscono supporto logistico e di intelligence mentre, in Iraq, Washington è contemporaneamente impegnata nel sostenere le milizie sciite contro #Isis, nella regione di #Tikrit.

Strabismo mediorientale/2. Secondo l’agenzia turca Cihan Haber sono state chiuse tutte le istituzioni iraniane in Arabia Saudita. Lo scenario mediorientale assume sempre più il canovaccio di una lotta tra Teheran e Riyad, Iran contro Arabia Saudita, con gli Usa in mezzo con il cerino in mano. Un po’ di approfondimenti firmati Limes per capire il contesto della guerra civile yemenita. Tutti i paesi che partecipano all’operazione #DecisiveStorm a guida saudita nell’infografica di Al Arabya; le partite dell’Islam viste da #Ryad e la grande crescita della spesa militare nella monarchia saudita.

 

 

Guerra & Pace

 

Nel continente nero. Perché sono così importanti le elezioni in #Nigeria dei prossimi giorni, nella guida (ben fatta) di Reportedly.

Doppio gioco geopolitico. Per molti anni è stato un matrimonio felice. Ma ora #Usa e #Turchia hanno bisogno di una terapia di coppia.

Eravamo Samurai. Oggi il Giappone inaugura la sua prima portaerei dal Dopoguerra. Un Paese che si riarma (la Cina fa paura).

Isole contese. Nel frattempo Regno Unito e Argentina litigano ancora. E c’entrano, come nel 1982, le mitiche #Falkland. Ricordate?

 

 

Personaggi

 

Debiti miliardari. Marco #Marenco, l’uomo del crac Borsalino e degli affari coi russi tra skype, hotel di lusso e divani letto.

One Direction bye bye. Chi è esattamente Zayn #Malik e perché gli adolescenti di tutto il mondo stanno piangendone l’uscita dalla celebre boy band inglese.

 

 

Se ne parla oggi

 

Tragedia greca. L’immarcescibile problema del debito di #Atene, alla vigilia dell’ennesimo incontro di lunedì con le istituzioni europee, spiegato (bene) in cinque chart e la timeline da tenere d’occhio nei prossimi mesi. Mentre Simon #Nixon scrive che il premier #Tsipras ha un solo modo di evitare il disastro: diventare (finalmente) capitalista.

Saremo colonia. Pirelli, Tronchetti Provera e la lezione trascurata di #Prysmian (purtroppo) mentre Reuters prende in giro il complicato giro che porterà alla cessione dell’azienda della Bicocca: “c’è un italiano, un russo e un cinese…”. Stamattina anche la gloriosa #Pininfarina (automotive) ha confermato l’interesse all’acquisto da parte degli indiani di #Mahindra. Un altro pezzo di made in Italy che se ne andrà presto.

La guerra in borsa. Andrea Boda si chiede se le bombe sullo Yemen faranno scoppiare il mercato che in questi primi tre mesi del 2015 è andato decisamente al galoppo. Reuters invece misura l’impatto di un Medioriente in pezzi sul risiko del petrolio.

Corsa alla Casa Bianca. Politico racconta come Hillary #Clinton sta costruendo la sua squadra di nerd, i super esperti di “tech” politica.

Le elezioni degli altri. Un po’ di cose da sapere sul primo importante evento televisivo delle elezioni britanniche, a 40 giorni dal voto: #Cameron e #Miliband in tv, stasera. Ma non sarà un dibattito all’americana.

 

 

Italy in a day

 

Anti-terrorismo. Il premier #Renzi alla fine ha chiesto lo stralcio della parte sugli spyware di Stato nella legge di controllo sul web. Altrimenti si poteva frugare senza permessi nei pc della gente. Meglio così.

Lotta alla corruzione. C'è una via più efficace dell'orgia manettara, ma lo Stato è contrario: azzerare migliaia di centri di potere.

Medioevo monetario. In Italia vivere senza contanti è quasi impossibile. Alberto #Mucci ci ha provato per una settimana. È stata dura, molto dura.

 

 

Mappa del giorno


I principali social network divisi per gradimento demografico. Chi frequenta cosa in base all’età:


 

Argomenti di dibattito

 

Privacy del terzo millennio. Cosa vuol dire se l’Onu vota per sorvegliare gli stati e i giganti web.

L’università del mondo e la classe media. Come e perché vogliono tutti studiare in America: i figli dei nuovi ricchi cinesi e i giovani arabi che usufruiscono delle generose scholarships offerte dalle monarchie del Golfo. L’analisi su un flusso studentesco senza precedenti; qualche numero interessante; una bella riflessione sulla crescita della classe media in India e nel paese del Dragone (che sostituiscono la vecchia primazia Usa) e, infine, la cover story dell’Economist che s’interroga sul boom mondiale nell’alta scolarizzazione universitaria e sugli effetti che questo produrrà.

Il futuro del lavoro. Lo “skills gap” nella manifattura americana sarà un problema serio nei prossimi anni. In Italia anche, ma se ne parla poco…

 

 

Cose da sapere

 

Politici ingegneri. La lotta dei sindaci americani per non far collassare le grandi infrastrutture stradali.

La fabbrica del mondo. Una gif animata spiega il boom globale dell’export di armi cinesi, dal 2000 a oggi. Impressionante.

Via di bolina. Gli organizzatori dell’America’s Cup stanno pensando a un’edizione 2017 con imbarcazioni più piccole e meno costose.

C’è posta per noi. I droni che consegnano pacchi praticamente non esistono ancora, ma stiamo già progettandone la seconda generazione (quelli ibridi).

L’importanza delle pr. Vikas #Swarup, l’autore del libro da cui è nato il film premio Oscar “Slumdog millionaire”, dal prossimo mese sarà il nuovo portavoce del governo indiano.

 

 

Ossessioni

 

Il potere del cibo. Si è scoperto che i ricchi nord coreani vanno pazzi per le #baguette alla francese.

Spending review alcolica. Aumenta la crisi economica in Russia e crollano i consumi di vodka e birra. Quando si dice non poter annegare i dispiaceri…

Motociclette e Madre Russia. Due chiacchere con Alexander #Zaldostanov detto “il chirurgo”, il capo dei biker russi preferito da Putin.

 

 

Mettetevi comodi

 

Sogni nel cassetto. “Mi sarebbe piaciuto essere una rock star. Ma questo è decisamente meglio…” La storia tutta da leggere di un ex tecnico del suono, Daniel #Roberge, capace di costruire un business globale e diventare un fenomeno dell’industria del paranormale.

Un po’ di svago a #Tikrit. Il bar iracheno dove c’è qualcosa di strano: ci sono le ragazze. E non hanno paura.

The last freeway. Il bellissimo racconto di Hillen Aron sulla complicatissima costruzione della mitica autostrada di Los Angeles.  

 

 

Foto del giorno  


Il 28 marzo in Nigeria si svolgono le elezioni. Foto da un paese che vuole scegliere il proprio futuro. Finalmente.


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi