cerca

Gli attentati a Sanaa, Tsipras e i droni di Amazon. Di che cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

20 Marzo 2015 alle 20:00

Gli attentati a Sanaa, Tsipras e i droni di Amazon. Di che cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


“Mi auguro non accada a voi…”

Maurizio Lupi durante l’informativa in Parlamento, contro i linciatori di professione grillini


 

 

Jihad quotidiana

 

Doppio attentato a Sanaa. Kamikaze nelle moschee, massacro di sciiti: adesso #Isis apre il fronte di guerra in Yemen. Una "primavera araba" sbocciata per finta, al Qaida, potenze esterne che tanto esterne non sono. Questo è oggi il piccolo stato arabo.

Rinculi pericolosi. Il New Republic si chiede se adesso in Tunisia non ci sia il rischio di una recrudescenza autoritaria che interrompa la transizione democratica nella (ex) culla dell’Islam moderato mentre il New Yorker prova a domandarsi come fare per evitare che tutto ciò accada.

#IWillComeToTunisia. È partita la mobilitazione per evitare che dopo gli attentati tracolli il turismo, principale voce dell’economia locale. E tutti i punti oscuri della strage: dall’identità dei terroristi ai legami con il califfato.

In Libia, intanto. La rapida crescita del Califfato e la paura di una deriva anarchica secondo il Financial Times; il generale Khalifa #Haftar che chiede alle potenze occidentali di fornire armi alle forze libiche altrimenti i prossimi obiettivi dello Stato islamico saranno direttamente i paesi europei; e alcuni esperti di armamento Usa che temono che Isis stia costruendo alcuni droni da combattimento.

Esportare il califfato. Secondo Reuters la minaccia dell’islamismo militante sta diventando concreta anche nella (apparentemente) lontana Cina.

 

 

Personaggi

 

Dal Maghreb al Medio Oriente. Chi è Al Harzi, l’emiro senza volto che tiene unito il network del terrore islamista nell’analisi di Maurizio #Molinari.

Saremo alleati? Ritorna il generale David #Petraeus e dice che l’Iran resta una minaccia maggiore dello Stato islamico.

 

 

Guerra & Pace

 

Orso ferito/1. #Putin, la Russia e la Crimea un anno dopo l’annessione e le chiese segrete di #Donetsk: la guerra religiosa in Ucraina nel bellissimo video reportage di Vice.

Orso ferito/2. Scrive Newsweek che i leader dell’opposizione russa oggi a Londra saranno il prossimo target del giro di vite dello zar Putin.

Archivi segreti. La Cia ha appena declassificato una serie di documenti che, presumibilmente, giustificarono l’invasione dell’Iraq.

 

 

Oggi si parla di…

 

Tragedia greca. “Ok, non ho fatto nulla, ma tu fidati” (e dammi i soldi). Il bizzarro approccio del premier #Tsipras con i creditori europei, alla vigilia dell’ennesimo incontro di lunedì. E la staffetta giramondo di quei burloni di #Siryza: elemosinano a destra e manca quattrini a tutti ma continuano a proteggere in modo indifendibile gli evasori, gli esportatori di valuta e tutte le categorie privilegiate da sempre.

Cambiare per non cambiare. Una bella intervista di Fast Company al Ceo di Apple Tim #Cook: “ogni cosa cambia, tranne che la profittabilità e il valore della Mela…”.

Moneta unica asiatica. Durante il summit con Kazakistan e Bielorussia, il presidente russo #Putin ha proposto (in modo vigoroso) che le tre nazioni adottino una sola valuta. Un processo da seguire.

Passaggio a est. Anche Giappone, Australia e Svizzera partecipano alla #Aiib, la banca di sviluppo a guida cinese rivale di World Bank.

Matrimonio franco-svizzero. Il gruppo elvetico #Holcim e quello transalpino #Lafarge hanno trovato il modo di salvare la fusione da 40 miliardi di dollari che darà vita al più grande colosso del cemento mondiale. Restano aperte alcune questioni ma il merger si farà.

Non solo (e non tanto) abbonamenti. #Youtube si prepara al servizio di video on demand.

 

 

Italy in a day

 

Doppiopesismi. Lupi e De Luca: le rottamazioni strabiche di #Renzi e, in un’infografica, tutte le opere finite nell’inchiesta “Sistema Incalza” che hanno portato, tra le altre cose, alle dimissioni del ministro (non indagato).

L’ex premier in libreria. Torna Enrico #Letta e in un libro stronca Matteo Renzi: inaffidabile.

Riforme a costo zero. Trenta miliardi di credito alle piccole imprese, se si pagasse puntualmente, ossia a sessanta giorni.

Sprofondo rosso. Se la ripresa passa dall’immobiliare, siamo lontani. Ristrutturazioni e mutui in crescita, ma la domanda interna è piantata e la trasparenza manca ancora.

Giustizia(mi). Da giudice vi dico che la riforma Renzi non è una catastrofe.

 

 

Mappa del giorno


La distruzione creatrice e lo straordinario vitalismo dell’economia Usa riassunti dalla classifica delle più grandi aziende tech del listino Nasdaq nel 2000, e oggi:


 

 

Il mondo, domani

 

Quotidianità del terzo tipo. Lavoro, cibo, economia, spettacoli e politica: il futuro sarà così, più o meno. Molte conferme, e qualche sorpresa.

Predire è meglio che curare. In attesa che il #bund a dieci anni arrivi a zero, ecco una magnifica infografica in 3D per capire il futuro dell’economia.

 

 

Argomenti di dibattito

 

Era il secolo americano. Gli Stati Uniti e il rapporto con un mondo complesso: perché la più grande minaccia agli Usa nei prossimi anni verrà dagli…Usa.

Rai al bivio. Da diversi anni in viale Mazzini manca chiarezza strategica. Gli altri paesi europei hanno già abbandonato il sistema ibrido. Anche per la Rai si tratta dunque di scegliere tra una soluzione di servizio pubblico o una più prettamente commerciale.

Craft contro Kraft. Come le grandi multinazionali del food stanno cercando di adattare i propri prodotti ai gusti delle nuove generazioni e della grande massa di consumatori immigrati.

Salvare Tronchetti? Nell’interesse di chi vengono prese le decisioni su Pirelli non è molto chiaro, mentre l’Italia rischia di perdere l’ennesima grande impresa.

 

 

Lo sapete che…

 

Il sorpasso. Per la cronaca, la città di New York ha più auto #Uber che taxi: 14.088 contro 13.587.

Baronesse rampanti. Donne di Hanoi passano la giornata sugli alberi per protesta contro il taglio di migliaia di piante secolari in città.

Prestito cinese. Pechino è pronta a inviare dieci miliardi di dollari in Venezuela nei prossimi mesi come parte di un accordo bilaterale tra i due Stati. Metà della somma servirà a finanziare l'industria petrolifera sudamericana (Reuters). E, per la cronaca, gli investitori di Pechino spendono meno nelle commodity e molto di più nell’immobiliare.

Addio Banche. Il 33% dei #Millennials pensa, nel giro dei prossimi cinque anni, di non aver bisogno di una banca (http://uk.businessinsider.com/millennials-dont-think-they-will-need-a-bank-2015-3?r=US).

 

 

Ossessioni

 

Punti di vista (in bagno). Economica, di lusso, standard, riciclata. Che tipo di carta igienica si usa nel mondo, paese per paese.

Via libera dall’autorità. #Amazon potrà finalmente sperimentare la consegna pacchi via drone durante il giorno.

 

 

Letture da fine settimana

 

Centodieci milioni. Dentro la grande industria delle crociere, all’assalto dei turisti cinesi che nei prossimi anni salperanno per il mondo.

Guardarsi dentro. Semplice, chiaro, condivisibile, imperdibile. Perché l’Islam ha bisogno di una profonda (auto)riforma.

Com’è umano lei. A 40 anni dal primo film di #Fantozzi, le affinità elettive tra il ragioniere nazionale e il Poeta, Pasolini. Cantori diversi e complementari dell’Eur, di Roma, di borghesie italiche e degli italiani dell’«io sono stato azzurro di sci».

Partite epocali. Aspettando il Clásico, sei momenti da ricordare della sfida infinita tra Real Madrid e Barcellona in programma domenica sera.

 

 

Foto del giorno


 

L’eclissi totale e le più belle foto scattate in tutto il mondo:


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi