cerca

L’Ammore Nun’È Ammore e Better OffDead

Al Piccolo Eliseo e allo Stephen Joseph Theatre due appuntamenti teatrali da non perdere

19 Settembre 2018 alle 16:38

L’Ammore Nun’È Ammore e Better OffDead

I versi di trenta sonetti di Shakespeare, felicemente “traditi” in napoletano dal poeta Dario Jacobelli, sono interpretati da Lino Musella, attore sensibile. Lo spettacolo – nato un paio di anni fa nell’ambito della manifestazione “Le Vie dei Festival”, dopo uno studio realizzato alla “Festa di Teatro Eco Logico” di Stromboli – trova un suo compimento nel “Prologo di Stagione” del Teatro Eliseo. Musella propone una “recita di sentimenti” in una costruzione in cui il dettaglio espressivo della parola detta si accompagna all’atmosfera, creata anche grazie ai cordofoni e alle percussioni di Marco Vidino e al disegno luci di Hossein Taheri.

Roma, Piccolo Eliseo, “L’Ammore Nun’È Ammore” da William Shakespeare. Fino al 23 settembre

info: teatroeliseo.com

  

 


  

Piace ai critici britannici l’ultima commedia di Alan Ayckbourn. Algy (Christopher Godwin) è uno scrittore di gialli e deve portare a termine il suo 33° romanzo, ma è tormentato dagli altri personaggi che lo interrompono per ragioni futili. Man mano Ayckbourn, qui anche regista, inizia a confondere le acque tra la realtà del personaggio e la finzione dei suoi romanzi. Un giornalista devasta la vita di Algy con una serie di notizie false. Un gioco di equivoci, un crescendo di confusione delle identità sembrano incastrare Algy nella trama di una delle sue opere. Alla fine, lo scontroso protagonista si rende conto che quel che conta nella vita è l’affetto di chi gli sta intorno.

Scarborough, North Yorkshire, Stephen Joseph Theatre, “Better OffDead” di Alan Ayckbourn. Fino al 6 ottobre

info: sjt.uk.com

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi