cerca

“È la morte dell’umanesimo, dell’illuminismo kantiano e dell’antropologia cristiana”

Intervista a Robert Redeker sul progetto di legge bioetica in Francia. “Con la scristianizzazione non esiste più baluardo contro l’eugenetica”

Giulio Meotti

Email:

meotti@ilfoglio.it

28 Luglio 2020 alle 16:09

“È la morte dell’umanesimo, dell’illuminismo kantiano e dell’antropologia cristiana”

Fecondazione in vitro

Roma. L’adozione della “procreazione medicalmente assistita per tutti” tramite la sua estensione a donne single e coppie gay è in procinto di passare al Parlamento francese, dove è in discussione la nuova legge sulla bioetica in cantiere da un anno, mentre altre misure potrebbero incontrare sorprese. C’è la diagnosi preimpianto degli embrioni (“la questione etica più difficile di questo disegno di legge”, aveva avvertito anche Agnès Buzyn, ex ministro della Sanità); gli embrioni chimerici, ovvero l’inserimento di cellule umane in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giulio Meotti

Giulio Meotti

Lavora al Foglio dal 2003. Si è laureato in Filosofia. Ha scritto per il Wall Street Journal. È autore di quattro libri su Israele, alcuni tradotti in più lingue. È sposato. Ha due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • joepelikan

    28 Luglio 2020 - 22:03

    In "Perelandra" di C. S. Lewis, ad un certo punto Ransom capisce che Weston, l'agente della Caduta su Perelandra, non può essere fermato con le parole, ma solo uccidendolo. Usque tandem?

    Report

    Rispondi

Servizi