cerca

Piace sempre di più il food delivery, acquisti on line per 575 mln

Ospiti dell'ultimo momento o frigo vuoto? Non c'è problema. Basta collegarsi a Internet e, dal pc o dallo smartphone, ordinare una cena che in poco tempo sarà recapitata a domicilio. La formula del food delivery piace sempre di più agli italiani, tanto è vero che sia nel campo della consegna di cibi da ristorazione sia in quello del grocery sono attivi realtà importanti come Eataly, Prime Now di Amazon e Supermercato24. E da oggi anche UberEATS, il servizio di food delivery marchiato Uber, sbarca in Italia partendo da Milano.

26 Ottobre 2016 alle 14:20

Piace sempre di più il food delivery, acquisti on line per 575 mln

Ospiti dell'ultimo momento o frigo vuoto? Non c'è problema. Basta collegarsi a Internet e, dal pc o dallo smartphone, ordinare una cena che in poco tempo sarà recapitata a domicilio. La formula del food delivery piace sempre di più agli italiani, tanto è vero che sia nel campo della consegna di cibi da ristorazione sia in quello del grocery sono attivi realtà importanti come Eataly, Prime Now di Amazon e Supermercato24. E da oggi anche UberEATS, il servizio di food delivery marchiato Uber, sbarca in Italia partendo da Milano.

 

I numeri di questo comparto sono notevoli: secondo i dati dell'Osservatorio eCommerce B2c Netcomm e Politecnico di Milano sul food delivery, il Food&Grocery on line vale 575 milioni di euro e cresce nel 2016 del 30% rispetto al 2015.

 

Il buon andamento del settore, nell'ambito di una generale crescita degli acquisti on line (i web shoppers italiani sono nel 2016 circa 19 milioni), è riconducibile sia agli acquisti di prodotti di largo consumo dai supermercati online (ad esempio Carrefour, Esselunga e Tigros) e dalle grandi Dot Com (ad esempio Amazon), sia ai prodotti enogastronomici dai produttori, dai retailer specializzati (ad esempio Eataly Net), dai siti delle vendite private e dai marketplace (eBay).

 

Molto apprezzati gli acquisti di vino dalle enoteche online e dai siti delle vendite private specializzate (ad esempio Svinando e Tannico) e quelli di cibo pronto dagli aggregatori (Deliveroo e Just Eat).

 

Secondo le analisi di mercato, i clienti, oltre alla qualità del cibo, cercano soprattutto velocità e flessibilità di consegna. Anche per questo un gigante come Amazon ha avviato in Italia Prime Now, attivo a Milano da novembre 2015, per la consegna della spesa a domicilio entro un’ora.

 

Anche Eataly Today, attivo sempre a Milano da luglio 2016, consegna velocemente prodotti freschissimi o gastronomici, direttamente dalla cucina stellata di Alice, mentre Deliveroo che garantisce un tempo di evasione, dalla ricezione dell’ordine alla consegna, di 30 minuti.

Adnkrons

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi