cerca

Arriva l’Apple Car?

Come e perché Apple potrebbe aver deciso di fare un’automobile. Il libro dei sogni di Steve Jobs. Le indiscrezioni direttamente da un impiegato dell'azienda a Business Insider: “L’ultimo progetto è troppo eccitante per perderselo”.

12 Febbraio 2015 alle 17:58

Arriva l’Apple Car?

Roma. Il rumor più importante dell’anno dentro la Silicon Valley è iniziato con una mail di un impiegato di Apple. L’impiegato ha scritto a Business Insider, pochi giorni dopo un reportage su alcune macchine con la mela che andavano in giro a fotografare San Francisco. “L’ultimo progetto di Apple è troppo eccitante per perderselo”, ha scritto. “Penso che questo cambierà il panorama e darà del filo da torcere a Tesla”. Tesla è la compagnia leader nella produzione di auto elettriche di lusso, guidata da Elon Musk. Secondo la mail arrivata a Business Insider, molti ingegneri di Tesla stanno “saltando sulla nave” di Apple, e basta fare due più due per capire che Cupertino, come ha alluso il suo impiegato, starebbe pensando allo “sviluppo di un veicolo”. Tim Cook vuole costruire una Apple Car, una iCar, una macchina con la mela.

 

La notizia potrebbe essere gigantesca, tanto che sulle prime i giornalisti di Business Insider l’hanno presa con cautela. Lunedì hanno pubblicato un articolo in cui mettevano bene in chiaro che si tratta di rumors, e che forse l’impiegato si stava riferendo a esperimenti più ridotti, e in parte già noti, di integrazione tra l’iPhone e le automobili. Ma subito nuove notizie sulla Apple Car hanno iniziato ad accumularsi.

 

Dopo aver letto la soffiata a Business Insider, Bryan Chaffin, cofondatore del sito specializzato Cult of Mac, ha iniziato a interrogare le sue fonti dentro all’azienda, e tutti gli hanno detto che sì, una macchina con la mela è quanto meno nell’aria. Che Apple sta facendo una campagna acquisti notevole tra gli ingegneri di Tesla, e che questa campagna non è la solita gara a chi attira i migliori talenti della Silicon Valley, ma una serie di assunzioni mirate tra gli ingegneri di Tesla coinvolti nello sviluppo di automobili. “Da un’altra fonte che viaggia in circoli più alti di me”, ha scritto Chaffin, “ho anche appreso che molte persone con incarichi elevati nella Silicon Valley considerano l’ipotesi che Apple stia lavorando a un’automobile un dato di fatto”. Chaffin ha chiesto a un’altra fonte a che percentuale valuterebbe la possibilità che Apple stia lavorando a una macchina – a una vera automobile, non a tecnologie legate alla guida, e questa fonte ha detto: 80 per cento. L’opinione di Chaffin, che è solo un commentatore ma uno dei più esperti, è che questa possibilità è del 100 per cento.

 

Anche perché una iCar è sempre stata nel libro dei sogni di Steve Jobs, in quell’ammasso di idee, in parte in fase di realizzazione e in parte semplici abbozzi, che si dice il fondatore abbia lasciato a Tim Cook prima di morire, e che costituisce il vero tesoro di Cupertino. In tempi non sospetti Mickey Drexler, uno dei membri del consiglio di amministrazione di Apple, ha detto l’anno scorso durante un’intervista che “Se Steve Jobs fosse vivo, vorrebbe creare una iCar”. Drexler ricorda di aver criticato una volta il design delle auto di Tesla, e di come Jobs gli abbia detto: “Tu non capisci”, per poi mettersi a descrivere i risvolti ingegneristici e di piattaforma: aveva già tutto in testa. Un altro commentatore famoso, John Gruber, si è detto scettico sulla possibilità di una Apple Car (pur riconoscendo che quello dell’auto è un mercato in cui Apple potrebbe fare un enorme profitto), ma ha ricordato come il capo designer di Apple, Jony Ive, sia un fan pazzesco delle automobili di design, e che ne abbia una collezione intera (compresa una Fiat 500 arancione). Nessuna prova, ma quanto basta per far sognare i fan.

 

Apple non sarebbe la prima compagnia tech a entrare nel mercato dell’auto: c’è Tesla, ovviamente, e anche Google sta progettando un’auto che si guida da sola (anche se il focus in questo caso non è sul prodotto, ma sulla tecnologia). Ma un’auto con la mela sarebbe un’altra cosa in quanto a capacità di sconquassare il mercato. Apple ha i soldi per farlo, e ai critici che dicono che le manca il know how, Bryan Chaffin fa notare che nel 2007 si diceva la stessa cosa dell’iPhone: Apple non sa fare i cellulari. Si è visto come è andata a finire. La Apple Car per ora è solo un rumor, ma gustosissimo.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi