Alfano sfida Mattarella e propone il voto a febbraio

"La legislatura è finita, meglio andare alle urne", ha detto il ministro dell'Interno al Corriere e a "Porta a Porta"

alfano voto

Angelino Alfano (foto LaPresse)

"Posso fare un pronostico sulla volontà di andare a elezioni a febbraio". E' la previsione del ministro dell'Interno, nonché leader del Ncd Angelino Alfano, espressa al Corriere della sera e ribadita ieri alla trasmissione "Porta a porta" dopo il suo incontro con il capo del governo e segretario del Pd Matteo Renzi. "Naturalmente - aggiunge il titolare del Viminale - sarà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a decidere, non noi".

 

Dopo la sconfitta l’alternativa c’è, ma è una commedia

Il quadro politico dopo la disfatta di Renzi è molto confuso ma con una certezza: guardare negli occhi l’alternativa e poi farsi due conti
 

 

Per Alfano, comunque, "questo referendum ha dimostrato che l'area di governo contro il resto del mondo ha preso 13 milioni di voti, gli stessi presi dal Pdl nel 2008 quando vinsero le elezioni. Abbiamo incassato il 40 per cento governando, quindi stando dalla parte più difficile".

 

Inoltre, "sono contrario agli accanimenti terapeutici: se si capirà che la legislatura ha esaurito la sua funzione, meglio andare al voto. Se la legislatura è finita, meglio prenderne atto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Nambikwara

    Nambikwara

    06 Dicembre 2016 - 15:03

    Bravo prendine atto e torna a Agrigento: per restarci.

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    06 Dicembre 2016 - 12:12

    Alfano dovrebbe sapere che, per andare al voto, occorre una nuova legge elettorale. Quanto alla sua posizione dovrebbe spiegare da che parta sta in caso di elezioni. Poi sulle riforme dovrebbe dire cosa vuole, visto che dovrebbe battersi contro le regioni autonome, come la sua Sicilia, dove i privilegi albergano, idem per le province autonome, come Trento e Bolzano. I cosiddetti moderati e dell'area di centrodestra dovrebbero essere coerenti, anche quando vanno al potere.

    Report

    Rispondi

Servizi