In Australia la senatrice si presenta in Aula col burqa

La leader dell'estrema destra chiede di vietare l'abito nel paese, con una provocazione 

In Australia, la leader di One Nation, il partito d'estrema destra australiana, ha partecipato a un dibattito in Senato indossando un burqa, una provocazione per chiedere una legge che vieti di indossare il velo integrale nel paese. La senatrice Pauline Hanson si è seduta al suo posto nell'Aula col capo nascosto dal velo e, interpellata dal presidente sul suo abbigliamento, si è scoperta e ha gettato il velo per terra. "La necessità di vietare il velo integrale che copre il volto in pubblico è un tema importante nell'Australia moderna", ha detto Hanson. Nell'Aula era presente anche il ministro della Giustizia, George Brandis, che ha avvertito la Hanson di non offendere le altre religioni, prima di ribadire: "No, senatrice Hanson, non vieteremo il burqa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giubizza

    Giubizza

    17 Agosto 2017 - 12:12

    Diamola pure vinta ai fanatici religiosi...

    Report

    Rispondi

Servizi