Il decreto sicurezza è legge

Redazione

Le notizie del giorno in breve. La Camera dà il via libera definitivo al provvedimento voluto da Salvini. I deputati del Pd indossano delle maschere bianche durante il voto

IN ITALIA

Approvato il decreto sicurezza con 396 sì e 99 no. L’Italia non firmerà il Global migration compact, il patto sulle migrazioni promosso dall’Onu. Lo ha annunciato il vicepremier Matteo Salvini: “Deciderà il Parlamento”. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: “L’Italia non parteciperà alla conferenza di Marrakech del 10 e 11 dicembre”.

Il capogruppo del Pd alla Camera, Graziano Delrio, ha detto: “La nota di Conte è stata dettata da Salvini”.

 


 

Primi indagati per l’omicidio Regeni avvenuto in Egitto nel 2016. Ieri si è svolto un incontro al Cairo tra i magistrati italiani ed egiziani.

 


 

Bisogna trovare equilibrio tra diritti sociali ed esigenze di bilancio, ha detto il capo dello stato Sergio Mattarella ai nuovi magistrati della Corte dei conti.

 


 

Il 3 marzo le primarie del Pd. Lo ha deciso la Direzione del partito.

 


 

Borsa di Milano Ftse-Mib -0,1 per cento. Differenziale Btp-Bund a 291 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,13 sul dollaro. Tenaris ha perso il 7 per cento dopo la notizia che il presidente e ceo Paolo Rocca è stato accusato formalmente nell’ambito di un’indagine per corruzione in Argentina.

 


 

NEL MONDO

 

La Russia invierà nuovi missili in Crimea entro fine anno. Lo ha detto Vladimir Putin, che ha confermato la sua intenzione di incontrare Donald Trump a Buenos Aires, a margine del G20 in Argentina. Il presidente russo ha detto che l’Ucraina, dove da oggi (228 novembre ndr) è in vigore la legge marziale, sta provocando la Russia nel mare di Azov.

A Mosca sono stati evacuati una stazione e 12 centri commerciali dopo la segnalazione anonima della presenza di bombe all’interno degli edifici.

 


 

Powell ha difeso l’aumento dei tassi di interesse contro le pressioni dell’Amministrazione Trump. Il presidente della Federal Reserve ha detto che i tassi sono “appena sotto” il livello neutro.

 


 

In Mississippi ha vinto una conservatrice. Il seggio al Senato andrà a Cindy Hyde-Smith che ha sconfitto il candidato democratico Mike Espy.

 


 

Il Brasile non ospiterà il summit sul clima nel 2019. Appena due mesi fa il paese aveva dato la sua disponibilità, ma il neoeletto presidente Jair Bolsonaro ci ha ripensato spiegando di dover contenere i costi.

 


 

Annie Lööf in Svezia sosterrà il premier Lofven se sarà disposto a fare una serie di concessioni. Dopo tre mesi di trattative la leader del Partito di centro ha aperto a un’alleanza con i socialdemocratici.