Il sonno della ragione fa crollare il sistema sugli Champs-Elysées

Terrore islamista? Guerra, resistenza e sicurezza repubblicane in pasto a una retorica eccessiva: segno della trasformazione di una tragedia in tragicommedia

Un foro di proiettile in una vetrina degli Champs-Elysées dopo la sparatoria di giovedì

Un foro di proiettile in una vetrina degli Champs-Elysées dopo la sparatoria di giovedì (foto LaPresse)

“Il modello terrorista provoca un eccesso di realtà e fa crollare il sistema al di sotto di quell’eccesso”. Lo scrisse Jean Baudrillard nel suo saggio “Lo spirito del terrorismo” pubblicato dopo l’11 settembre. Jean Baudrillard è morto, e Trump dovrà tenerne conto quando ne parlerà come di un amico al quale telefonare per un appuntamento, come con Luciano Pavarotti (in che mani siamo, Dio mio). Era un semiologo. Un decrittatore filosofico di segni. Era criticato per un “uso metaforico del...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo schieppati

    23 Aprile 2017 - 18:06

    Io vorrei tanto che "l'occhio smagato e un po' cinico" dell'Emerito mi spiegasse quale dei due filmati - quello dell'attacco chimico a Idlib e quello contro gli sciiti a Rashideenn - è quello vero. La sceneggiatura è troppo diversa e non possono essere veri entrambi. Chissà, magari lì da Parigi si vede meglio.

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    23 Aprile 2017 - 17:05

    Al direttore - Parlare, come dice Giuliano Ferrara, del "Sonno della ragione" riferito al paese della "Dea Ragione", produce sconcerto. Ma possiamo ricorrere, cambiando una parola a Pascal: "La percezione ha le sue ragioni che la ragione non conosce." Se diamo uno sguardo a come s'è mosso l'uomo, dall'erectus ad oggi, viene da pensare che "la ragione" possa equivalere al comfort del lusso estremo: riservato a pochi. Non a caso si parla del pessimismo della ragione. Giacomo Leopardi aveva visto giusto. "0 natura, natura, perché non rendi poi quel che prometti allor ? Perché di tanto inganni i figli tuoi ?" Poi, nella "Ginestra" assegna alla "ragione" il ruolo di "atto eroico di fronte al vero". Lasciamo perdere, l'atto eroico è istintivo e irrazionale.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    23 Aprile 2017 - 12:12

    la semiologia : 'Che vi sia ciascun lo dice, cosa sia nessun lo sa'. Eco interrogato non risponde ,in fondo è morto.Non ci posso credere!

    Report

    Rispondi

  • mauro

    23 Aprile 2017 - 08:08

    Caro Ferrara, abbiamo capito : non dobbiamo etichettare come terroristi chi terrorista non è. Partendo da questo assunto dobbiamo guardarci bene dal votare per "l'amichetta di Trump" come Lei argutamente definisce Marine. Non e' necessario che ci torni su per la terza volta.

    Report

    Rispondi

Servizi