Davigo porta le manette al Csm

Il pm eletto al Consiglio superiore. I rischi della deriva grillina della giustizia

11 Luglio 2018 alle 19:22

Davigo porta le manette al Csm

Piercamillo Davigo (foto LaPresse)

Il pm di Mani pulite Piercamillo Davigo farà parte del nuovo Consiglio superiore della magistratura. Il pm ha prevalso all’elezione tra i candidati di Cassazione ottenendo 2.522 voti, staccando la seconda eletta, Loredana Miccichè, di Magistratura Indipendente (1.761 preferenze). Solo con lo spoglio dei voti delle altre categorie (pubblici ministeri e giudici di merito) sapremo se il successo di Davigo è da considerarsi di natura personale o se sarà condiviso dalla sua corrente, e se quindi il pm riuscirà effettivamente...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • gheron

    12 Luglio 2018 - 11:11

    Un'altra ottima notizia...Anche in Italia si inizia a smontare baracca e burattini costruita in settant'anni e mantenuta per chissà quant'altro ancora da una sinistra cialtrona e pappona.

    Report

    Rispondi

  • fiorevalter

    11 Luglio 2018 - 20:08

    un'altra pessima notizia ...ci mancava solo 'sto manettaro

    Report

    Rispondi

Servizi