cerca

Il Jobs Act azzoppato dalla Consulta e i piani di Trump su Israele e Palestina

Che cosa è successo in Italia e nel mondo in poche righe e senza fronzoli. Le notizie del giorno in breve

26 Settembre 2018 alle 21:10

Il Jobs Act bocciato dalla Consulta e i piani di Trump su Israele e Palestina

Il palazzo della Corte costituzionale. Foto Imagoeconomica

DALL'ITALIA

  

Marcello Foa è stato eletto presidente Rai dalla commissione di Vigilanza con 27 voti a favore, 3 contrari, una scheda bianca e una nulla. Il giornalista ha detto che “sarò il garante del pluralismo, non ho appoggi politici”. Lega, M5s e Forza Italia hanno votato a favore. Il Pd non si è presentato alla votazione.


Non ci sarà l’aumento dell’Iva ha detto il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, sottolineando che nella legge di Bilancio ci sarà invece il reddito di cittadinanza. “Ho giurato nell’interesse della nazione”, ha aggiunto.


Human Rights Watch denuncia il decreto Salvini sull’immigrazione. L’organizzazione per i diritti ha detto che “il governo italiano ha un approccio disumano su questo tema”.


La Consulta boccia la norma del Jobs Act sull’indennità di licenziamento. La Corte ha detto che il criterio è “contrario al diritto al lavoro sancito dalla Costituzione”.


Borsa di Milano Ftse-Mib -0,10 per cento. Differenziale Btp-Bund a 229 punti. L’euro chiude in calo a 1,17 sul dollaro.

   

DAL MONDO

   

Brett Kavanaugh è stato accusato da una terza donna. Michael Avenatti, avvocato della pornostar Stormy Daniels, ha diffuso la dichiarazione di un’altra donna che accusa il giudice, nominato da Donald Trump nuovo membro della Corte suprema, di averla molestata. Si chiama Julie Swetnick e ha detto di essere stata violentata da Kavanaugh e dai suoi amici che ai tempi del liceo erano noti per cercare di stuprare in gruppo le ragazze.


Ruslan Boshirov è stato identificato. I siti investigativi Bellingcat e Insider hanno stabilito che uno dei sospetti del caso Skripal è un colonnello dell’intelligence militare russa di nome Anatoli Chepiga.


Trump ha annunciato un piano di pace per risolvere il conflitto tra Israele e Palestina e prevede una soluzione a due stati.


Mike Pompeo andrà a Pyongyang per predisporre un secondo summit tra Trump e il leader nordcoreano Kim Jong un.


Merkel non chiederà la fiducia in Parlamento. Era stata la Fdp a volere il voto dopo la sconfitta di Volker Kauder.


La Fed alza i tassi di interesse di 25 punti base e rivede al rialzo le previsioni di crescita del pil americano.

 

 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi