Multa di 500mila euro a Facebook per ogni bufala: singolare proposta in Germania

Thomas Oppermann, capogruppo del partito socialdemocratico vuole obbligare per legge Facebook a dotarsi di un ufficio che moderi false notizie e hate speech

Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg (foto LaPresse)

Ben 500mila euro di multa per ogni bufala non rimossa entro 24 ore: una misura estrema per contrastare lo strapotere delle notizie false, soprattutto in vista delle elezioni che si terranno nel settembre 2017. In Germania fa discutere l'intervista al settimanale Der Spiegel di Thomas Oppermann: il capogruppo del partito socialdemocratico (Spd) ha parlato di una possibile legge che obblighi Facebook - e piattaforme similari - a predisporre un ufficio nel paese per moderare le bufale e gli hate speech per 24 ore su 24. Per ogni fake news non cancellata entro un giorno, Facebook riceverebbe una multa di 500mila euro.


Cosa c'è dietro il sistema delle bufale: così si riesce a fare soldi

Un'indagine di Paolo Attivissimo e David Puente svela la complessa rete di scatole cinesi per nascondere i titolari dei portali di fake news. E mentre Facebook passa all'azione, i debunker scoprono come e chi ci guadagna



Al momento si tratta soltanto di un'idea, ma l'ipotesi è effettivamente al vaglio della coalizione di governo che include il partito della cancelliera Angela Merkel, l'Unione cristiano-democratica (Cdu). Resta da capire quali saranno i criteri per stabilire con certezza se una notizia è falsa o meno: dopotutto le scelte di Mark Zuckerberg, in questo senso, fin qui non sembrano esattamente super partes.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi