Per gli islamisti un attacco a Gerusalemme è come un attacco a Roma

Se non siamo pronti a mostrare agli jihadisti che non ci piegheremo abbiamo già perso. Parla il generale israeliano Yossi Kuperwasser

Per gli islamisti un attacco a Gerusalemme è come un attacco a Roma

Foto LaPresse

Roma. “Spesso mi chiedono perché il terrorismo islamico non ha ancora attaccato l’Italia. Forse siamo unici ed eccezionali, dicono gli italiani. Non lo siete, e anzi, non capite che i terroristi hanno già attaccato l’Italia! La guerra dell’islam radicale è contro l’occidente, non contro la Francia o il Belgio. I confini interni da questo punto di vista non esistono. Loro attaccano l’occidente perché attaccano un’idea, e questa idea è contro l’islam. Colpire Nizza, per loro, è come colpire Genova. Ma...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi