L’Europa vuole essere il nuovo polo global del G20

Merkel assume la guida della nuova globalizzazione in aperto conflitto con Trump, che continua a sventolare la sua guerra commerciale

L’Europa vuole essere il nuovo polo global del G20

LaPresse/Reuters

Roma. Le visioni concorrenti e opposte sul commercio internazionale sono in rotta di collisione al G20 di Amburgo, sede di uno dei porti più trafficati al mondo. L’approccio protezionista del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, dietro lo slogan “America first”, contro quello dell’Unione europea, che ha appena concluso con il Giappone uno degli accordi commerciali più grandi di sempre che darà a entrambe le parti un migliore accesso a industrie rilevanti, meccanica e automobilistica in testa. Un simbolo potente...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi