Macron e Merkel duettano a distanza sulla loro alleanza europeista

Il presidente francese annuncia le sue priorità: no alle mezze misure. La cancelliera tedesca rilancia il "motore"

Paola Peduzzi

Email:

peduzzi@ilfoglio.it

Macron e Merkel duettano a distanza sulla loro alleanza europeista

Emmanuel Macron (foto LaPresse)

Roma. Non saranno cinque anni di “aggiustamenti” e “mezze misure”, ha detto Emmanuel Macron lunedì a Versailles di fronte ai parlamentari riuniti per questa – interminabile – edizione francese dello Stato dell’Unione (l’evento si terrà ogni anno, ha detto il presidente francese, fateci l’abitudine). Ai presenti, alcuni arrivati con qualche sospetto nei confronti di questa “superpresidenza” mostrando sotto il braccio l’edizione di lunedì di Libération con Macron nei panni di Giove come da sua antica citazione (alcuni, come i deputati...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    04 Luglio 2017 - 14:02

    E' una penzata dissennata ma mi attendo un coming out da parte di Emmanuel Jean-michel Frédéric. Ma con tutti questi nomi è pure un nobilotto de borgata ?

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    04 Luglio 2017 - 14:02

    Macron si diverte come un pazzo a fare il primo ballerino facendo volteggiare la chiatta etoile . Chi indovina che la etoile, riceva nulla per la domanda è troppo facile.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    04 Luglio 2017 - 14:02

    Gentiloni è un bravuomo-gentiluomo per tradizione familiare,ma non ha il quid . Però potrebbe acchiapparlo se se in una conferenza internazionale denunciasse il ruolo eccessivamente ,negli affari europei ed extra- europei ,di Germania e Francia. Invece si presenta con il cappello in mano e così si priva di un premierato che attende solo un politico con almeno una palla.

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    04 Luglio 2017 - 10:10

    Dopo Hollande , l'Italia fa affidamento su Macron, ma i francesi pensano solo a loro stessi, come del resto i tedeschi, altro che affrontare i problemi dell'Ue. Si cerca sempre il rafforzamento del fronte franco-tedesco.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi