Cosa insegna la vicenda degli investimenti nel petrolio della Basilicata

“In Italia, appena succede qualcosa, inizia una danza dove ognuno va per la sua strada”. Parla il prof. Cassese

Cosa insegna la vicenda degli investimenti nel petrolio della Basilicata

Il pozzo Costa Molina 2, in Val d'Agri, in Basilicata (foto LaPresse)

Professor Cassese, la Basilicata, una delle regioni più povere d’Italia, scopre il petrolio. Arriva lo zio d’America. Che succede? E’ una vicenda che comincia nel 1996, quando è cominciato lo sfruttamento petrolifero da parte dell’Eni e di Shell. Sono passati vent’anni. Nei giorni scorsi c’è stata una dispersione di idrocarburi. Tutti i giornali hanno registrato notizie contrastanti. Che giudizio dà della situazione?   La prima domanda di tutti gli osservatori è: i protagonisti di questa vicenda stanno su pianeti diversi? Hanno...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi