Nobel per la Letteratura 2017 a Kazuo Ishiguro

L'Accademia ha scelto lo scrittore giapponese naturalizzato britannico autore di Quel che resta del giorno 

Nobel per la Letteratura 2017 a Kazuo Ishiguro

Kazuo Ishiguro (foto LaPresse)

Il premio Nobel per la Letteratura 2017 è stato assegnato a Kazuo Ishiguro. Un nome che ai più dirà poco o niente ma evidentemente, dopo la scelta “esotica” di Bob Dylan, l'Accademia di Svezia ha preferito ritornare nei ranghi. E così ha assegnato il Premio a questo scrittore giapponese (è nato a Nagasaki l'8 novembre 1954) naturalizzato britannico.

 

 

Dovendo scegliere un rappresentante della letteratura giapponese il pubblico, probabilmente, avrebbe preferito Haruki Murakami, ma l'Accademia, si sa, non ha tra le sue missioni quella di accontentare il pubblico (e comunque già lo scorso anno aveva “ceduto" su Dylan). Così, ecco spuntare dal cilindro Ishiguro. Che a sei anni si è trasferito con la famiglia in Gran Bretagna; che lì nel 1978 si è laureato in Letteratura e filosofia; che lì, a Londra, oggi vive insieme alla moglie e alla figlia e che è stato scelto per “i suoi romanzi dalla grande forza emotiva in cui ha svelato l’abisso del nostro illusorio senso di connessione con il mondo”.

 

Autore di Quel che resta del giorno (libro da cui è stato tratto l'omonimo film diretto da James Ivory) e Non lasciarmi (omonimo film diretto da Mark Romanek). Il suo ultimo romanzo, del 2015, è Il Gigante Sepolto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi