L'Italia chieda aiuto alla Troika: l'uomo della Merkel lancia l'appello

Secondo l'economista tedesco Volker Wieland, il nuovo governo ha bisogno di essere sollecitato a fare le riforme vicine al mercato, altrimenti non resterà a lungo nell'euro

"L'Italia chieda aiuto all'Esm": l'uomo della Merkel lancia l'appello

La cancelliera tedesca Angela Merkel

L'Italia dovrebbe chiedere un programma di aiuti al fondo salva-stati, al quale dovrebbe partecipare anche il Fondo monetario internazionale. Una soluzione che parla la stessa lingua della Troika, da tempo nel mirino di antieuropeisti e non solo per le cure massicce imposte alla Grecia per ottenere il salvataggio. È l'opinione, argomentata in un'intervista a Handelsblatt, dell'economista Volker Wieland, uno dei “cinque saggi” ritenuti tra i più stretti consiglieri di Angela Merkel. Al di là dell'esito del referendum che “non ha modificato la situazione”, l'alto debito pubblico del nostro paese, accoppiato a performance economiche deludenti, resta un problema che rischia di avere ripercussioni negative sul resto d'Europa.

Lezioni per l'Europa dalla crisi italiana

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Financial Times, Haaretz, Libération, Echos, Faz

Secondo Wieland, il combinato disposto di Esm e Fmi potrebbe attuare le “giuste pressioni per sbloccare le riforme”: il nuovo governo, puntualizza l'economista tedesco, deve proporre “una politica dell'offerta vicina al mercato”, intervenendo in particolare “sul mercato del lavoro, dei prodotti, dell'amministrazione pubblica e della giustizia”. In questo senso, Matteo Renzi avrebbe commesso un errore in quanto “ha legato il suo futuro politico alla riforma costituzionale invece di portare avanti riforme ambiziose”. Per l'uomo della Merkel, evidentemente sulla stessa linea degli investitori, il nostro paese rischia grosso: “Se il nuovo governo non affronterà con decisione questi problemi, l'Italia non riuscirà a restare a lungo nell'unione monetaria”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • marco.ullasci@gmail.com

    marco.ullasci

    06 Dicembre 2016 - 20:08

    I grillini non aspettano altro che il realizzarsi dell'uscita dall'unione monetaria così da potere inflazionare sino all'implosione del paese e tornare ad un autarchia magari non teorizzata (ma anche sì), ma sicuramente perseguita nei fatti.

    Report

    Rispondi

Servizi