La sgomentevole orgia ministeriale e il comunicato (peggio) del Family pompiere

C’è un inarrivabile comunicato di Massimo Gandolfini, presidente del Comitato promotore del Family day

Maurizio Crippa

Email:

crippa@ilfoglio.it

La sgomentevole orgia ministeriale e il comunicato (peggio) del Family pompiere

London Pride Parade (foto LaPresse)

Che esista un Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali (Unar) della presidenza del Consiglio è notizia che già lascia sgomenti. Che avrebbe finanziato un’associazione dietro la quale si occulterebbe il business del sesso a pagamento, sgomenterebbe altrettanto. Se non fossimo appena stati edotti sullo stato dei conti di Alitalia. Che il disvelamento della boccaccesca verità sia opera delle Iene, lascerebbe addirittura tramortiti. Non fosse che c’è un inarrivabile comunicato di Massimo Gandolfini, presidente del Comitato promotore del Family day, che recita così: “Ministro Boschi, si riprenda dalla sconfitta referendaria, e si interessi all’Italia piuttosto che al Pd! Come funziona l’Unar? Come si accreditano sedicenti associazioni a scopo culturale che organizzano orge e prostituzione, mentre ha rifiutato di incontrare il nostro comitato?”. (Già, com’è che si rifiuta?). “Magari, queste sono le stesse associazioni accreditate per l’educazione scolastica dei nostri figli contro la discriminazione di ‘genere’ e il bullismo? Una persona seria chiederebbe scusa, farebbe pulizia dentro l’Unar e ascolterebbe chi rappresenta tantissime famiglie italiane preoccupate del futuro dei propri figli”. Ecco, questo sì che lascia tramortiti. Roba da mandare un sms di solidarietà a Francesco Spano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lilalu

    21 Febbraio 2017 - 13:01

    Ritornate alla Lista Pazza: svegliatevi!

    Report

    Rispondi

  • GianniM

    21 Febbraio 2017 - 12:12

    Caro Crippa, prima di leggere il suo pezzo mi ritenevo capace di cogliere le sfumature ironiche nei testi che leggo. Mi sopravvalutavo. Per cui le domando: che cosa trova di tanto stupefacente nel comunicato di Gandolfini? Lo definisce "Family pompiere" perché lo ritiene troppo morbido? Trova minimalista la richiesta al ministro di un semplice incontro col comitato del Family Day, mentre il ministro dovrebbe dare le dimissioni (altro che "fare pulizia")? Forse sono io che non capisco (ma vedo dagli altri commenti che sono in buona compagnia), forse a lei l'ironia è venuta male...

    Report

    Rispondi

  • gianni.rapetti

    21 Febbraio 2017 - 12:12

    Caro Crippa, il suo articolo esemplifica chiaramente perche’ i Trump, le Le Pen e la Brexit, pur essendo quello che sono, hanno un tale successo elettorale. Perche’ i cosiddetti moderati, come lei, in politica e nel gionalismo hanno abdicato (o stanno abdicando) al conformismo mainstream pol corr. E chi dovrebbe votare un elettore che vuole reagire (i fenomeni di cui sopra sono moti reazionari e non anarcoidi a differenza del grillismo, di Podemos e di Syriza – lo dica al Direttore Emerito per favore) al genderismo, all’eugenetismo e all multiculturalismo, tutti imposti dall’alto con aggressivita’? Chi dovrebbe votare? Parisi? Tajani? Renzi? Piu’ coraggio nell’opporsi a certe dinamiche, anche a costo dell’impopolarita’, e vedrete che certi fenomeni elettorali si scioglieranno come neve al sole.

    Report

    Rispondi

  • info

    21 Febbraio 2017 - 11:11

    Caro Crippa vedo che anche lei è stato arruolato nella legione del politicamente correttto LGBT. Gandolfini ha ragione da vendere ma i liberal ,come lei, che rispettano le opinioni altrui, non riescono proprio a credere che gli altri abbiano opinioni diverse dalle loro, voi propagate una cultura che incoraggia sempre di più la decadenza sociale invece di contrastarla un suicidio esistenziale che si completa nella disintegrazione della famiglia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi