A cosa serve Rocco Casalino

Un personaggio utile a costruire una lettura pop di tutta la storia

A cosa serve Rocco Casalino

Rocco Casalino con Beppe Grillo (foto LaPresse)

E se il personaggio simbolo della complicata vicenda fosse Rocco Casalino? Ieri è andato in Campidoglio per preparare la sindaca al confronto con Mentana che andrà in onda dopo che queste righe saranno state spedite. La competenza giuridica di Casalino è probabilmente molto relativa ma la sindaca ha di suo già adeguate conoscenze nel mondo forense. Casalino serve ad altro e può essere molto utile a costruire una lettura pop di tutta la storia. Finirà che per questo s.Valentino verrano regalate polizza vita piuttosto che cuoricini di brillanti e a trarne profitto saranno le odiate banche. La foto in terrazza, al riparo da possibili microspie, diventerà l’immagine romantica di Virginia-Giulietta col suo Romeo. Un Romeo un po’ farfallone però, perché anche ad altre aveva regalato, e poi si era ripreso, le sue polizze a forma di cuoricino. Curiosamente sempre però nel mondo del M5s e nel periodo in cui andava scelto il candidato sindaco. Sono state quelle le vere “comunarie” ? Non c'è reato, assicura il PM Paolo Ielo, ritenuto assai autorevole in materia finanziaria. Ma qualche considerazione sul pochissimo trasparente, oseremmo dire torbido, ambiente romano del M5s si potrà pur fare o no? Come è stata scelta e soprattutto da chi, la candidata sindaca? Non per altro ma solo per mostrare come la decantata democrazia diretta è sempre diretta da qualcuno, buono o cattivo che sia. Ma in genere buono non è.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo schieppati

    04 Febbraio 2017 - 11:11

    Il PM Paolo Ielo, "ritenuto assai autorevole in materia finanziaria", l'ha avuta la sua occasione per riscrivere "la vera storia d'Italia". E l'ha avuta negli anni novanta con il processo Enel. Allora aveva gli elementi per dimostrare che il sistema di finanziamento "irregolare o illegale" della politica riguardava tutti i partiti, non solo i reprobi del pentapartito annientato dalle inchieste giudiziarie. Quella occasione l'ha persa. Non creda di potersi rifare con le cazzate di Mafia Capitale o della bambolina imbambolata.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    04 Febbraio 2017 - 09:09

    Eh, ma se chi fa traffico di influenze è di sinistra o, come nel caso M5S, complice dellla magistratura, si possono chiudere entrambi gli occhi.

    Report

    Rispondi

    • Il Blob di Giuliano Rerrara

      05 Febbraio 2017 - 16:04

      "complice della magistratura" "di sinistra" >M5S io direi smetti con le droche

      Report

      Rispondi

Servizi